Seduzione, fascino e mistero protagonisti al Si Fest 2019

Gli artisti, provenienti dal panorama fotografico italiano, sono stati chiamati a svelare la loro particolare ricerca sulle ossessioni e le fascinazioni

Seduzioni, fascinazione e mistero, questo è il tema che Denis Curti ha scelto per il suo ritorno alla direzione artistica di Si Fest di Savignano che da venerdì 13 a domenica 15 settembre prende vita con la sua 28^ edizione.

Il festival di fotografia più longevo d’Italia con un programma curato da Denis Curti, già direttore artistico della manifestazione dal 2001 al 2006 e ora uno dei più affermati curatori italiani.

“Sono davvero felice di essere tornato al SI FEST - afferma Denis Curti - per me significa ritrovare sentimenti sinceri. Amici di lunga data. Luoghi e paesaggi che mi sono familiari. La sfida è importante e la sento tutta. Non voglio sorprendere nessuno. Voglio solo portare un contributo ulteriore alla diffusione della cultura fotografica. Mi sembra giusto farlo insieme al primo festival fondato in Italia. Credo che questa manifestazione abbia insegnato molto a tutti gli operatori del settore, me compreso, naturalmente.
Un evento che, nel tempo, ha sempre cercato di allargare i confini della fotografia”.

Seduzione, la traccia del festival 2019, deriva dal latino "se-ducere", letteralmente "portare a sé”. Un condurre a sé, un guidare qualcuno che è attratto dalla propria immagine riflessa sugli occhi di un altro. Un’esigenza che tiene unite le forze in natura, un bisogno che spesso “conduce a sé” il complementare. A volte è possesso, trascina e coinvolge ogni aspetto del mondo: tutto è alla ricerca del frammento da attrarre.

Artisti

Gli artisti invitati a esporre, tutti provenienti dal panorama fotografico italiano, sono stati chiamati a svelare la loro particolare ricerca sulle ossessioni e le fascinazioni che riguardano il tema nelle sue numerose sfumature. Il fitto calendario che animerà il festival comprende  nomi di fotografi di fama nazionale e internazionale come Marco Craig che ci conduce alla scoperta della fascinazione verso le icone sportive, Toni Thorimbert con Seduction of Photography, Lady Tarin, in mostra con il suo raffinato punto di vista sulla seduzione legata all’ambito dell’erotismo e della sensualità. Il fotografo Guido Harari presenterà al pubblico il suo intimo reportage sul cantautore Fabrizio De André, mentre Alizia Lottero offrirà uno sguardo sulla sua attrazione verso luoghi naturali in quanto riflesso dell’interiorità e di una soggettiva percezione del mondo. Cesare Cicardini sarà in mostra con la bellezza delle sue ballerine di Burlesque, Pier Luigi Gibelli, grande appassionato e uomo sedotto dal fascino dell’immagine porterà al SI FEST una selezione dalla sua collezione fotografica. Sarà in mostra Intorno alla fotografia. Ritratto in fabbrica, un progetto creato su iniziativa del SI FEST e di uno dei suoi sponsor storici, Linea Sterile S.p.A, esito del workshop condotto nel 2018 da Francesco Neri. Melissa Ianniello, vincitrice del Premio SI FEST Portfolio “Lanfranco Colombo” 2018, porterà al festival Wish it was a coming out, il suo progetto che indaga il tabù tra omosessualità e vecchiaia a partire da un'esperienza biografica; il Fondo “CliCiak”, Centro Cinema Città di Cesena sarà presente con Sguardi in macchina. Sul set, tra gioco e seduzione a cura di Antonio Maraldi. Le immagini di autori internazionali come Helmut Newton saranno in esposizione sotto forma di videoproiezioni, insieme a Claudio Composti, curatore e direttore della MC2 Gallery di Milano e fondatore della piattaforma Periscope Photoscouting, che svelerà i nomi dei nuovi autori da tenere d’occhio della fotografia contemporanea. Settimio Benedusi sarà impegnato con il suo progetto Faccista, coinvolgendo direttamente il pubblico che avrà la possibilità di portare a casa un personale ritratto autoriale. 

Portfolio, fra premi e letture

Non mancheranno le tradizionali letture portfolio, con le quali affermati esperti provenienti da più settori del mondo della fotografia e i rappresentanti degli altri festival del Sistema Festival Fotografia saranno a disposizione per visionare i portfolio dei fotografi. Ideato dalla Federazione italiana associazioni fotografiche (Fiaf), il Premio Portfolio Italia riunisce le più importanti manifestazioni nazionali che ospitano letture di portfolio. Questa edizione ha come partner esclusivo Fujifilm Italia ed è articolata in dieci tappe di selezione e un evento finale; al SI FEST 2019 si svolge la settima tappa. Partecipano al concorso lavori realizzati con qualsiasi tecnica di ripresa e procedimento di stampa. Tra i portfolio presentati al SI FEST 2019, il vincitore riceverà lo storico Premio SI FEST Portfolio “Lanfranco Colombo”, sarà pubblicato sulla rivista «Fotoit» e verrà esposto in mostra al SI FEST successivo. Sarà in mostra anche Lorenzo Zoppolato Premio Portfolio Italia 2018 – Gran Premio Lumix. I lavori giudicati più meritevoli SI FEST 2019 potranno essere esposti all’edizione 2020 della MIA Photo Fair. La selezione sarà compiuta da Fabio Castelli, fondatore e direttore della manifestazione milanese.

Le piazze del Si Fest 2019

Le principali piazze di Savignano saranno dedicate ad approfondimenti come l’editoria fotografica e i talk, per dare l’occasione al pubblico di indagare aspetti specifici legati al mondo della fotografia, presieduti da vari professionisti. Autori in mostra, giornalisti, critici della fotografia e dell’arte contemporanea come Michele Smargiassi e Nathalie Leleu indagheranno assieme il tema di questa edizione durante incontri pubblici dislocati nelle principali piazze della città. Il direttore artistico Denis Curti intervisterà Elena Braghieri, instagramer di successo con più di 90.000 followers sul fenomeno Instagram. Il pubblico verrà coinvolto attivamente attraverso alcuni workshop come quello condotto da Gianluca Catzeddu, Adobe Guru, che svelerà tutti i trucchi per padroneggiare al meglio il programma di postproduzione Photoshop. 

Premio Marco Pesaresi

Giunto alla diciottesima edizione, il premio è destinato a ricordare la straordinaria figura del fotografo riminese Marco Pesaresi attraverso la promozione di ricerche e produzioni di fotogiornalismo connotate da aspetti di progettualità e innovazione. n questa edizione, il concorso è aperto a fotografi di ogni nazionalità nati a partire dall’1 gennaio 1979. Gli autori in concorso sono chiamati a presentare progetti originali, non ancora pubblicati o esposti nella medesima forma o contenuto; le fotografie che partecipano al concorso, raccolte in portfolio, devono preferibilmente trattare una singola tematica, suggerendo un progetto fotografico da portare a termine grazie al finanziamento del premio (5000 euro). Il progetto così realizzato sarà poi esposto alla prossima edizione del SI FEST.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Impressionante salto di carreggiata per un Tir in autostrada: brividi, feriti e code in A14

  • Tragedia sfiorata in A14, scoppia il pneumatico del Tir: miracolato il camionista

  • Porta un "Oktoberfest" a Cesena, dopo tanta 'cultura' in giro per l'Europa apre la birreria

  • Superenalotto, la fortuna continua a baciare Savignano. Sfiorato il colpo milionario

  • Si cerca un nuovo proprietario per l'hotel, la base d'asta è 1,8 milioni di euro

  • Bloccarono i cancelli dell'azienda: "Per 14 lavoratori licenziamento definitivo, pronta la causa"

Torna su
CesenaToday è in caricamento