Sabato a Mercato Saraceno torna la Festa del Porcospino

Torna la Festa del Porcospino di Mercato Saraceno, per la sua terza edizione, che si terrà sabato, a partire dalle ore 15, nella centrale piazza Mazzini. C’è molta attesa nel paese per questa festa, che ha avuto molto successo nelle precedenti edizioni, nata per valorizzare una delle tradizioni gastronomiche locali più forti del periodo invernale. Il porcospino si fa con il burro e il regolamento del concorso vieta l’utilizzo di margarina e olio di palma. La gara è a numero chiuso e riservata solo ai nati, residenti o domiciliati (anche in passato) a Mercato Saraceno. Le iscrizioni vanno presentate entro le 19 del 10 marzo per telefono (al numero 347.7417937) o via email, scrivendo a info@confesercenticesante.com, compilando l'apposita documentazione messa a disposizione dall'organizzazione nella quale vanno indicati gli ingredienti necessari.

Ai primi tre classificati per il Porcospino Più Buono, andranno in premio 3 soggiorni per due persone, a pensione completa, all'Hotel San Salvador di Igea Marina; il primo vincerà anche un cesto di prodotti della Centrale del Latte di Cesena; per il primo classificato per il Porcospino Più Bello (versione classica) un cesto di prodotti della Centrale del Latte di Cesena e una parananza della manifestazione; per il primo classificato per il Porcospino Più Bello (versione più originale e fantasiosa), un cesto di prodotti della Centrale del Latte di Cesena, una parananza della manifestazione e un ingresso per due persone al Percorso Benessere delle Terme Sant'Agnese di Bagno di Romagna. Per tutti i partecipanti ammessi al concorso ci sarà un pacco con prodotti della Centrale del Latte di Cesena e un libro, inoltre ci saranno altri premi a sorte per gli altri concorrenti e per i votanti del pubblico chiamato a giudicare il Porcospino Più Bello (percorsi Benessere alle Terme Sant’Agnese, biglietti per gli spettacoli della rassegna Dolcini Zapping a Palazzo Dolcini e prodotti della Centrale del Latte di Cesena).

La giuria di esperti sarà presieduta dallo chef Marco Cavallucci e sarà affiancata da una giuria popolare per giudicare il Porcospino Più Bello. Sarà presente anche l'attrice Maria Pia Timo, protagonista di trasmissioni televisive come Zelig e anche della trasmissione dedicata alle tradizioni gastronomiche romagnole, “La Vespa Teresa”. Durante la Festa ci sarà la possibilità di assaggiare il porcospino e altri dolci tradizionali di produzione mercatese (pagnotta pasquale, brazadel, colomba di Pasqua, pinnacoli, ecc) nei banchi allestiti in piazza. Ci sarà anche uno stand gastronomico della Pro Loco con guscioni fritti (Gusun Fret), piadina con prosciutto e squacquerone e i vini delle 5 cantine locali. Non mancheranno intrattenimenti per bambini e il truccabimbi. Ci sarà inoltre l’animazione musicale a cura di Arci Ragazzi Valle del Savio e il trio blues Dave Blade Band. La partecipazione alla Festa è gratuita.

La manifestazione è organizzata da Associazione Culturale “Fogli Volanti”, Pro Loco, ATI “Centro Commerciale Naturale di Mercato Saraceno”, Confesercenti Cesenate, Comune di Mercato Saraceno e Slow Food Cesena, con il contributo della Centrale del Latte di Cesena. Il dolce Porcospino è una tradizione molto radicata nel paese alle porte della Valle del Savio e gli organizzatori hanno voluto dedicare a questo particolarissimo dolce una Festa, con relativo concorso, che fa scaldare gli animi degli abitanti mercatesi. La tradizione di preparare il porcospino dolce, a base di burro, uova, liquore e caffè, con la particolare forma e con gli aghi di mandorle al posto degli aculei, risale probabilmente alla prima metà del secolo scorso. In particolare in paese si ricordano le sorelle Lea e Giuliana Manzelli, che producevano con particolare maestria, attorno alla prima metà del ‘900, i dolci delle feste per tutto il paese, tra i quali proprio il porcospino.

La tradizione di preparare dolci particolarmente buoni a Mercato Saraceno prosegue tutt’oggi e in paese c’è una pasticceria che produce torte, pasticcini, “pinnacoli” con cioccolato, biscotti, panettoni e colombe. Ci sono poi i forni che producono pagnotte pasquali, dolci e biscotti. Altra grande tradizione di produzione locale è la “fava dei morti”, un tipo di biscotto che si produce nel periodo da ottobre a novembre. La terza edizione della Festa del Porcospino di Mercato Saraceno si svolgerà sotto la sigla “Mercato Dolce Mercato”,  che prelude ad altre analoghe manifestazioni dedicate alle produzioni locali su questo tema.

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Cibo e Vino, potrebbe interessarti

I più visti

  • "Bellezze Inaspettate", le installazioni di Michel Rosenfelder che sorprendono Cesena

    • Gratis
    • dal 12 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021
    • sedi varie - vedi programma
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    CesenaToday è in caricamento