Eventi

“Romagna: l’ombelico del mondo”, parte il ciclo di conferenze dedicato a fatti e tradizioni nostrane

Un totale di 4 appuntamenti che raccontano di eventi storici e sportivi, del territorio romagnolo dal mare alla montagna, dal passato al presente

Dalle cime degli Appennini all’azzurro del mare, dalle verdi colline alle assolate pianure rurali, dalla quiete dei borghi alla frenesia dei capoluoghi, la Romagna è un territorio vasto e vario tutto da scoprire: ricco di storia, arte e natura. Perfino il New York Times colloca la Romagna fra le 40 mete più suggestive del mondo.

Per questo parte “Romagna: l’ombelico del mondo”, un ciclo di conferenze che si tiene nel mese di febbraio, alle ore 16,00, presso il Museo della Marineria di Cesenatico, organizzata dall’Università per gli Adulti. Ecco il calendario, diviso in 4 appuntamenti:

6 febbraio – il prof. Terzo Gusella tratta “I fat d’la zénta ad Ziznatic … e  poi venne la TV”, con documentazione fotografica dell'Archivio Foto Nanni;

13 febbraio –  il dr. Davide Gnola parla di “Garibaldi da Cesenatico a Magnavacca e la morte di Anita”;

20 febbraio - Alessandro Spada e Arrigo Vanzolini raccontano “La Fausto Coppi e la Nove Colli: ieri, oggi, domani”, un'intervista a cura del giornalista Giacomo Mascellani;

27 febbraio – si chiude con il prof. Ennio Ferretti e il “Diario di un maestro di montagna”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Romagna: l’ombelico del mondo”, parte il ciclo di conferenze dedicato a fatti e tradizioni nostrane

CesenaToday è in caricamento