rotate-mobile
Eventi

Partono i Piadina Days su tutto il territorio

Sabato e domenica arrivano i PiadinaDays. Quest'anno sono 317 le attività private aderenti, pronte ad inventarsi fantasiosi eventi e a proporre le ricette più originali. L'evento è diffuso su 23 Comuni: 21 nella provincia di Forlì-Cesena

Sabato e domenica arrivano i PiadinaDays. Quest’anno sono 317 le attività private aderenti, pronte ad inventarsi fantasiosi eventi e a proporre le ricette più originali. L’evento è diffuso su 23 Comuni: 21 nella provincia di Forlì-Cesena, con l’aggiunta di Bellaria Igea Marina (Rimini) e Cervia (Ravenna), ed è inserito nel circuito regionale del Wine Food Festival. Oltre alle degustazioni di piadina romagnola, in tutte le sue varianti e con le più originali farciture, si terranno anche laboratori, scuola di cucina, gare di sfogline, abbinamenti ad altre manifestazioni locali e numerosi occasioni di intrattenimento.
 
Tre volti noti dello sport, romagnoli di nascita o di adozione, ma soprattutto grandi fan della piadina, fanno da testimonial dell’edizione 2011. Si tratta dei calciatori dell’A.C. Cesena Francesco Antonioli e Luca Ceccarelli e del ciclista Manuel Belletti.

GLI APPUNTAMENTI NEL CESENATE
Nella giornata di domenica, Bagno di Romagna festeggia la piadina dalle 10, in piazza Ricasoli. Prevista piadina artigianale e corsi di cucina a cura del centro sociale e Proloco di Bagno di Romagna. Inoltre, saranno realizzate piadine con acqua termale e ricette etniche a cura degli studenti del corso di italiano per stranieri.

La bicicletta si sposa alla piadina a Cesena. Alle 15 (piazza Guidazzi) parte A spàs in bicicleta cun la dòna in tè canon: itinerario lungo le mura e i giardini del centro storico di Cesena. Durante le tappe (Giardini di Serravalle, Giardini Savelli, Giardini Pubblici, Piazza del Popolo) si svolgeranno giochi tipici romagnoli e piccoli spettacoli di poesie in dialetto. Durante tutto il weekend i chioschi di piadina saranno caratterizzati da un arredo comune per l'occasione con la distribuzione gratuita di un libretto di poesie e ricette sulla piadina a tutti coloro che effettueranno acquisti nei chioschi.
 
Cesenatico concentra i festeggiamenti dei PiadinaDays in piazza Ciceruacchio. Sabato dalle 18 alle 24 si potranno trovare stand gastronomici con degustazione di piadina e pesce, la saraghina (varietà locale di pesce azzurro conosciuta anche come papalina), sana e saporita specialità locale. Alle 20 l’intrattenimento musicale con l’Orchestra Monica Bianchi. Il programma della domenica, dalle 17 alle 19, vede protagonista Arte in tavola: piatto e tovagliolo, il laboratorio per bambini a cura dell'Associazione Culturale Cartabianca. Con piatto e tovagliolo “par pida e parsot” ogni bambino potrà realizzare la sua tovaglietta e il suo piatto per mangiare la piadina. La serata, infine, vede dalle 18 alle 24, di nuovo l’apertura di stand gastronomici con degustazione di piadina e pesce, la saraghina. Alle 20 è in programma il concerto della Tremonti Band. Ulteriore appuntamento di Cesenatico è la sfida a colpi di matterello degli amministratori pubblico locali: sindaci e assessori dei Comuni coinvolti domenica, sempre in Piazza Ciceruacchio, dalle 17.30 in si sfiderannoper decretare il miglior "Piadinaro Pubblico".
 
Gambettola, nei pomeriggi di sabato e domenica, allestisce la festa in piazza Cavour presso il centro sociale "Antonio Ravaldini". Si potrà scoprire la vera ricetta della piadina direttamente da esperte arzdore e sfogline e apprenderne la storia e le tradizioni; imparare a farla e a cuocerla; lezioni pratiche col mattarello; e soprattutto mangiarla. Gatteo, poi, ha preparato un cartellone che si svolge tutto a Gatteo a Mare in piazza della Libertà. Sabato dalle ore 17 si tiene Assaggi gratuiti di piadina, in collaborazione con i circoli anziani del territorio, che prepareranno a mano il gustoso cibo secondo la ricetta originale della zona, mostrando al pubblico le varie fasi della lavorazione, semplice e al tempo stesso rigorosa, di questo versatile 'pane' della Romagna. Alle 21 la musica romagnola sarà la colonna sonora di una serata all’insegna della ospitalità con Liscio Festa, musica dal vivo e animazione con il Gatteo a Mare Village. E ancora: domenica alle 21 è di casa l’animazione, la musica e il divertimento con il Gatteo Mare Village all’insegna di una giornata che intende coniugare cibo della tradizione locale e musica. Menù a tema e degustazioni presso gli esercizi aderenti all'iniziativa.
 
A Longiano i PiadinaDays sono inseriti all’interno del Festival Internazionale dell’Antico Organetto, importante manifestazione biennale giunta alla 10° edizione. L'originale ed unico raduno in Italia di strumenti meccanici, organizzato dall'AMMI (Associazione Italiana Musica Meccanica) insieme ai Comuni di Longiano e di Cesena, e con l'adesione del Presidente della Repubblica, è uno dei più importanti festival europei dedicati agli strumenti musicali meccanici. Dal pomeriggio fino a tarda sera cento suonatori in costume, provenienti da tutta Europa, suoneranno i loro organetti lungo le vie del centro storico. Spettacoli, quali il teatro delle marionette, concerti di musica classica eseguiti da organetti di Barberia, spettacoli teatrali, ballerini in costume accompagnati da un maestoso organo da fiera ed una giostra trainata da una macchina a vapore allieteranno grandi e piccini.  In questa cornice,  domenica dalle 15 alle 20,  il Castello Malatestiano (Fondazione Tito Balestra) ospita La Piada nei Castelli. Il biglietto d’ingresso è di 5 euro e comprende l’ingresso alla mostra della Galleria d’Arte Moderna sul secondo Novecento italiano, e la degustazione di piadina e sangiovese organizzata in collaborazione con la Strada dei Vini e dei Sapori sulla terrazza panoramica esterna.
 
La festa a Mercato Saraceno  si abbina alla Festa Patronale dell’8 settembre, con musica popolare e tradizionale ballo liscio romagnolo. Sia sabato che domenica, dal pomeriggio alla sera il centro storico vede come principale attrazione Cariolando... sla pièda. Si tratta della riscoperta di un’antica tradizione di gioco mercatese, la corsa con le caratelle. In particolare, è in programma una crono-discesa notturna di caratelle lungo via Saffi, con partenza da Palazzo Dolcini e arrivo in piazza Mazzini.  Verranno premiate la caratella più veloce, la caratella più lenta, la caratella più originale. I mezzi sono autocostruiti artigianalmente. Durante tutte le serate della manifestazione ci saranno stand gastronomici con piadina e prodotti tipici. In particolare si potrà degustare il Sangiovese locale. In tutti gli esercizi che aderiranno all’evento - bar, ristoranti, chioschi - verranno proposti menù a tema. Giungendo a Montiano, sabato dalle 18 in piazza Maggiore, in collaborazione con la Pro Loco, una orchestra allieterà i presenti. Dalle 20 le azdòre si sfideranno in una gara di preparazione della piadina romagnola, al termine della quale una giuria assegnerà il premio per la piadina migliore.
 
Roncofreddo festeggia domenica. Dalle 16 il Palazzo della Rocca in via Oliveti ospita la mostra fotografica “Ricostruiamo la storia della piadina e della cantarella”. Quindi alle 19 arriva la Gara gastronomica tra le varie frazioni di Roncofreddo, sulla piadina con le varie farciture tipiche del territorio. Il tutto sarà accompagnato dai vini delle aziende locali. La serata sarà allietata da letture di poesie dialettali. Il programma di sabato di  San Mauro Pascoli vede gli eventi ospitati al Parco Benelli di San Mauro Mare: alle 15 Scuola di piadicucina, laboratorio di piadina per grandi e piccini. Tutti i presenti potranno apprendere i segreti della realizzazione della piadina, dall’impasto alla cottura, sotto alla guida esperta di Bicio e Vale, il chiosco aderente all’iniziativa; alle 16,30  Gara di Piadina, con vincitore colui che riuscirà a fare la piadina più rotonda; alle 18 degustazione gratuita di piadina e prodotti tipici. Spostandoci nell’entroterra, il centro storico di San Mauro Pascoli accoglie dalle 20,30 il Piadina Night. Per la giornata di domenica, alle 17.30 il Parco Campana di San Mauro Mare vede le letture di poesie a tema, in collaborazione con la pro loco Aisèm di San Mauro Pascoli. Alle 18, nello stesso parco, si tiene  Pidaperitivo. Anche a San Mauro durante il weekend tutte le strutture alberghiere proporranno ai loro ospiti menù a base di piadina e prodotti tipici romagnoli.
 
I PiadinaDays a Savignano sul Rubicone coincidono con i convegni, i seminari, le mostre e i workshop previsti nel ricco programma del Si FEST 2011, Festival Internazionale della Fotografia 2011 – 20° edizione. I visitatori per pranzo e per cena, troveranno nelle piadinerie e ne ristoranti del centro storico piadine, rotoli e cassoni dalle farciture più fantasiose e originali. Inoltre, sabato pomeriggio e sera in piazza Borghesi Casa Artusi sarà presente con le dimostrazioni di come si prepara la piadina romagnola e degustazioni offerte al pubblico. Domenica la festa è concentrata al Camping Rubicone di Savignano Mare, con la preparazione artigianale della piadina e con successiva degustazione offerta ai turisti presenti nella struttura. Sogliano al Rubicone, per la “due giorni a tutto piadina” offre dalle 15 alle 23 di sabato e domenica, in piazza Matteotti e nei suggestivi ambienti presso le Fosse Tera le piadine cotte direttamente sulle originali teglie di Montetiffi, preparate dalla Pro Loco e dal ristorante Il Galeone. La piadina sarà artigianale e ottenuta utilizzando prodotti di prima qualità e cotta sulle teglie, abbinata a prodotti tipici locali, come salumi tipici soglianesi e formaggio di fossa. Si svolgerà anche una dimostrazione di fabbricazione di una teglia e un laboratorio didattico sulla preparazione della piadina. I cinque musei del Palazzo della Cultura saranno aperti. Il tutto in concomitanza con la Festa della Madonna delle Vigne .
 
Infine, il ricco programma di Verghereto. Qui i ristoranti e i luoghi di gastronomia del territorio proporranno ai turisti  menù tipici a base di piadina romagnola, tortelli alla lastra e altri appetitosi prodotti tradizionali della zona. L’evento principale si svolge domenica a Balze di Verghereto. Si parte alle 10 con l’escursione e la visita guidata al Vecchio Mulino di Balze, recentemente ristrutturato, con dimostrazione di macinatura del grano coltivato nella zona per la produzione di farina biologica da utilizzare per fare le piadine. Alle 11 escursione alla sorgente del Tevere ed approvvigionamento d'acqua, anche in questo caso utilizzata per fare le piadina. Infine dalle 17 il Centro storico di Balze di Verghereto accoglie la Gara di piadina e tortelli "Fumaiolo 2011", competizione culinaria che vedrà impegnati due gruppi di giovani balzerani "apprendisti sfoglini", che, guidati da un esperto, prepareranno in diretta la piadina con l'acqua del Tevere ed i tortelli alla lastra con le patate della zona. Le piadine realizzate ed i tortelli saranno distribuiti gratuitamente al pubblico. Una giuria esperta valuterà la migliore piadina romagnola ed i migliori tortelli alla lastra e decreterà il vincitore del PiadinaDays Fumaiolo 2011, premiandolo con cesti di prodotti tipici locali. In caso di maltempo la gara si svolgerà presso l'albergo Bellavista. L’evento è  in collaborazione con le sette Pro Loco del Comune di Verghereto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Partono i Piadina Days su tutto il territorio

CesenaToday è in caricamento