Ofeliadorme in concerto con il nuovo album

Arrivano all'ex macello di Gambettola gli "Ofeliadorme" con il nuovo album. Uscito con distribuzione Warner Music Italia e publishing Ala Bianca/Howard Simon Bernstein, “Secret Fires” è il terzo album del gruppo italiano: otto tracce registrate e prodotte da Howie B con il sound engineer Joe Hirst (Four Tet, Jarvis Cocker, DJ Shadow) tra la campagna del Galles e Londra nel giugno 2015. Una produzione internazionale che conferma il trio bolognese come una delle proposte più raffinate del panorama indipendente italiano ed europeo.
“Il fuoco come trasformazione: nell'alchimia il suo simbolo è un triangolo che punta verso l'alto, a rappresentare il moto ascensionale delle fiamme che ardono. Entrare nell'energia del fuoco significa esserne completamente consumati, uscendone trasformati e privi di limitazioni. Il fuoco consuma ma non senza restituire luce e calore. “Secret Fires” parla di evoluzione e di mutamento, ma anche di solitudine e mancanza di comunicazione. E' un album dedicato a tutti quelli che ancora credono nel potere trascendente dell'immaginazione.”
Un sound straniante e intenso a cavallo tra dream-wave, alt-rock, shoegaze ed elettronica; liriche minimali messe in risalto dalla voce sensuale e al contempo eterea di Francesca Bono. Otto brani dalle sonorità internazionali e dalle atmosfere avvolgenti, tra destrutturazione e gusto per la melodia. E' un album progettato per suonare come una voce che sussurra nell'orecchio dell'ascoltatore: “Tutti gridano e noi non vogliamo gridare per essere ascoltati ”.
Il disco è il risultato di una ricerca artistica curata in ogni dettaglio e di scelte che non lasciano ambiguità; un contesto in cui strumenti e musicisti non si prevaricano mai a vicenda. Il tocco delicato del drumming di Michele Postpischl, le modulazioni dei synth di Tato Izzia, la vocalità di Francesca Bono: tutto il suono è in equilibrio tra profondità e leggerezza, in una dimensione liquida e senza asperità. “Secret Fires” è la costante ricerca della magia che sprigiona da quel che sta sotto la superficie, in una sequenza di immagini e di esperienze trasfigurate. “Immaginate qualcuno che corre attraverso un campo e il suo corpo diventa sempre più grande, grandissimo”, suggerisce lo stesso Howie B.
Otto tracce. Otto come il numero atomico dell’ossigeno che respiriamo e che rende possibile la vita. Il disco si ispira, infatti, alla natura fisica dell’uomo e di quel che lo circonda, alle pulsioni, al mondo del sentire, ai bisogni e ai desideri del corpo. Ma anche alla solitudine delle stelle.

Apertura ore 21
Ingresso 5€ + tessera arci

Attendere un istante: stiamo caricando la mappa del posto...

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Concerti, potrebbe interessarti

  • Il live unplugged dei Punkreas: sul palco la storia e l'energia della grande band

    • 12 dicembre 2020
    • Vidia Club

I più visti

  • Scopri Cesena: cinque passeggiate nel cuore della città fra storie e personaggi illustri

    • dal 31 ottobre al 28 novembre 2020
    • partenza dallo Iat di Cesena
  • Due incantevoli chiese cesenati tutte da scoprire

    • Gratis
    • dal 17 ottobre al 28 novembre 2020
    • chiesa di Santa Cristina e la chiesa di Sant'Agostino
  • Il porto canale si accende di colori ed emozioni con il Presepe della Marineria

    • Gratis
    • 6 dicembre 2020
    • porto canale di Cesenatico
  • Una visita tra le meraviglie dell'antica Biblioteca Malatestiana

    • dal 1 al 29 novembre 2020
    • Biblioteca Malatestiana
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento