menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Il cuore fino al dettaglio": una mostra dedicata ai disegni di Domenico Neri

La grande attenzione per i dettagli e l'armonia tra le parti, che vanno a comporre un tutto perfettamente coerente, sono i caratteri salienti dei disegni di Domenico, caratteri che la Neri Spa ancora oggi, anche con altre gamme di prodotti, continua a proporre.

A Longiano una mostra dedicata ai disegni realizzati da Domenico Neri per la produzione artistica dell’azienda da lui fondata. L'esposzione, dal titolo “Il cuore fino al dettaglio”, inaugura sabato alle 11 al Museo Italiano della Ghisa (Emilia, 1671 - Ponte Ospedaletto). Negli ultimi anni Neri si è fatto conoscere soprattutto per la sua attività di scultore. La grande collezione delle “Maschere della Commedia dell’arte” intrapresa con l’intenzione di arredare il giardino della sua villa - dopo le esposizioni temporanee tra cui quella di Milano nella sede della Provincia - è stata donata (insieme alla Dama della Commedia) al Comune di Longiano che ha creato una Galleria permanente nell’ex-convento di San Girolamo. Non vanno poi dimenticate l’avvincente figura di Marilyn Monroe insieme alla poesia di Charlot e il monello, oltre alla Seminatrice, al Giano bifronte e ai busti di numerosi personaggi di oggi e di ieri.

Eppure l’arte di Domenico Neri non si è espressa solo con la scultura, a partire dai suoi 75 anni, come egli stesso ripete frequentemente. Fin dagli anni ’70 quando, dopo aver avviato fin dal 1962 un’attività artigianale per la produzione di apparecchi di illuminazione, pensò di riproporre il materiale ghisa e con esso le forme classiche ottocentesche,  per un lungo periodo di tempo è stato lui l’unico designer dell’azienda, che da questa sua intuizione ricevette un grandissimo impulso. Domenico progettava elementi per illuminare e arredare i centri storici, troppo belli per ospitare comuni prodotti industriali, e molte furono le città, soprattutto italiane, che raccolsero il suo messaggio. Traendo spunto dai manufatti del passato, stupendamente decorati, egli diede vita a sue personali creazioni che si distinguevano per le proporzioni, sempre perfette, e la finezza dei particolari.

Negli anni la Fondazione Neri ha scrupolosamente raccolto e catalogato tutti i disegni di Domenico, per arrivare finalmente ad esporli all’interno del Museo Italiano della Ghisa. Pali di diverse dimensioni a una o più luci, mensole, lanterne, parapetti, panchine, fontanelle a muro e a colonna, fittoni, bordi per aiuole. Un discorso a parte poi meritano le strutture: gazebo, chioschi, pensiline; un settore questo in cui prevalgono i progetti su commissione, come il grande gazebo di Portorico o l’imbarcadero di Lenno (sul lago di Como). Non mancano poi gli schizzi preparatori, suggestivi in quanto rivelano l’idea sul nascere. La grande attenzione per i dettagli e  l’armonia tra le parti, che vanno a comporre un tutto perfettamente coerente, sono i caratteri salienti dei disegni di Domenico, caratteri che la Neri Spa ancora oggi, anche con altre gamme di prodotti, continua a proporre.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento