"I fratelli Pascoli. Luci ed ombre di un legame": mostra al Museo Casa Pascoli

In originale anche alcune invenzioni brevettate da Giuseppe Pascoli, uno dei fratelli minori del Poeta, da sempre considerato l'irresponsabile, colui che, ad esempio, veniva cacciato dalla sorella Maria quando si presentava alla porta di Castelvecchio a chiedere aiuto

Un nuovo percorso espositivo per far luce sui complicati legami familiari che attraversarono la vita di Giovanni Pascoli. Con la mostra documentaria “I fratelli Pascoli. Luci ed ombre di un legame”, inaugurata venerdì mattina alla presenza del sindaco Luciana Garbuglia , della direttrice del Museo e curatrice Rosita Boschetti , e dei volontari Giorgio Zicchetti e Nives Venturi, il Museo Casa Pascoli , ancora una volta, indaga e svela al pubblico aspetti inediti della biografia pascoliana, nel tentativo di approfondire aspetti che inevitabilmente toccarono l'esistenza del Poeta.

A partire proprio dalla famiglia: una famiglia, quella dei Pascoli, numerosa ed unita che venne improvvisamente travolta e spazzata via dall'omicidio del padre Ruggero, avvenuto il 10 agosto del 1867. Da quel giorno, per gli otto figli rimasti e per la vedova, si susseguiranno tutta una serie di lutti e difficoltà che porteranno ad una lenta e inesorabile disgregazione. Insomma, una vera e propria diaspora. La mostra “I Fratelli Pascoli” , promossa dal Comune di San Mauro Pascoli con il contributo dell'associazione culturale Sammauroindustria , racconta aspetti sicuramente misteriosi della vita dei fratelli Pascoli attraverso lettere private, documenti d'archivio e fotografie inedite, ad illuminare quelli che furono rapporti famigliari spesso contrastati e vincolanti. Esposti al pubblico, per la prima volta, i compiti scolastici dei giovani fratelli Giacomo e Giovanni Pascoli, provenienti dal Liceo Classico “Raffaello” di Urbino, carte recentemente rinvenute in quello che fu il Collegio degli Scolopi frequentato da ben cinque dei fratelli Pascoli.

In originale anche alcune invenzioni brevettate da Giuseppe Pascoli, uno dei fratelli minori del Poeta, da sempre considerato l'irresponsabile, colui che, ad esempio, veniva cacciato dalla sorella Maria quando si presentava alla porta di Castelvecchio a chiedere aiuto. Certo, le enormi difficoltà economiche in cui versava Giuseppe Pascoli lo costrinsero spesso a forzare la mano, assillando ed angosciando il fratello più fortunato ma anche su questi aspetti la mostra fa chiarezza: Giuseppe che resta orfano a soli otto anni, che non ha la fortuna dei fratelli maggiori di trovare un impiego che gli desse da vivere; la morte della prima moglie, la responsabilità di figli a suo carico e un'incessante ricerca di lavoro. Una vita difficilissima, tra povertà e disperazione, fino all'incontro con Lucia Volpe, dalla quale avrà sei figli maschi e una numerosa discendenza in Veneto. E da quel momento riuscirà a riscattarsi sia sul piano affettivo sia dal punto di vista professionale. All'inaugurazione della mostra mostra erano presenti proprio i nipoti di Giuseppe: Luigi, Guardino, Lucia e Maria Pascoli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'interno del Museo Casa Pascoli, infine, nella saletta al primo piano, trovano spazio anche le sorelle Pascoli: qui sono esposti infatti cimeli appartenuti a Margherita, Ida e Maria, oltre a carte e libretti originali con dedica del Poeta, provenienti dal Fondo dell'Accademia Pascoliana di San Mauro. Una mostra che racconta una famiglia, le cui vicende si intrecciano in un equilibrio costantemente instabile. La mostra resterà aperta nei giorni ed orari di apertura del Museo Casa Pascoli e resterà esposta fino al 24 ottobre 2015.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento