Il Processo ai Vitelloni di Fellini rende omaggio a Sergio Zavoli

Gianfranco Miro Gori ricorda la figura di Zavoli, scomparso lo scorso 4 agosto. A seguire il processo dedicato al centenario di Federico Fellini

Tutto pronto per il Processo ai Vitelloni di Federico Fellini a Villa Torlonia. L’evento nella canonica data del 10 agosto (giorno dell’omicidio del padre di Giovanni Pascoli) alla Torre di San Mauro Pascoli (inizio ore 21), avviene nei giorni della scomparsa del grande Sergio Zavoli che proprio ai “Vitellini” (questo il titolo) dedicò nel 1962 un celebre documentario sul tema. 

E in ricordo della figura di Zavoli si aprirà il Processo con un omaggio di Gianfranco Miro Gori, ideatore del Processo ed esperto di cinema, autore probabilmente dell’ultima intervista al giornalista avvenuta tre anni fa sul tema “Zavoli, Fellini e Rimini”.

A seguire, ampio spazio al confronto tra i due contendenti sulla figura dei Vitelloni, chiaro omaggio al centenario di Federico Fellini. A guidare l’accusa è la giornalista Daniela Preziosi, la difesa da Gianfranco Angelucci stretto collaboratore del celebre regista. Presidente del Tribunale Gianfranco Miro Gori, direttore di Sammauroindustria, associazione che organizza l’evento.

Lo scenario è sempre la Torre di pascoliana memoria a San Mauro Pascoli, luogo dal forte carico simbolico: amministrata da Ruggero Pascoli, padre di Giovanni Pascoli, ucciso da ignoti proprio il 10 agosto del 1867.

Il verdetto del Processo viene emesso dal pubblico presente munito di paletta. L’organizzazione è di Sammauroindustria.

Ma quali sono i punti del contendere? Per l’accusatrice Daniela Preziosi “i Vitelloni restano un monumento alla peggio gioventù maschile, regredita al comodo eterno stato infantile, mammoni e traditori, bandiere di un'inconcludenza che è indifferenza. Bighellona, bovina, bulla, banale, irredimibile”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Diverso il punto di vista del difensore Angelucci. “I luoghi comuni, le convenzioni, nascondono spesso pregiudizi che conducono verso una strada sbagliata; i Vitelloni sono ben altro da ciò che in molti pensano, e ci stupiremo insieme a scoprire quanto la loro natura, che ci appartiene così da vicino, rappresenti forse la nostra parte più nobile”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due anni di scavi per far emergere un pezzo di storia, anche il campo militare che ospitò Cesare

  • Coronavirus, il bollettino di domenica: nuovi contagiati con sintomi

  • Il forte odore allarma i vicini, non dava notizie da 12 giorni: trovato morto in casa

  • Lavori completati, riapre il supermercato: 700 metri quadrati, darà lavoro a 19 persone

  • Positiva una bambina di prima elementare, in quarantena 19 alunni

  • Scontro frontale all'uscita dal parcheggio, il centauro trasportato d'urgenza in ospedale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento