Il Venezuela con le arepas al Festival Internazionale del Cibo di Strada di Cesena

Ottima la produzione di frutta tropicale, che spesso è alla base di gustosissimi frullati e spremute, come la papaia, l’avocado, il mango, l’ananas e le banane, tutta frutta di taglio più piccolo rispetto alla stessa che si trova sul mercato in Italia, ma estremamente saporite

Al Festival Internazionale del Cibo di Strada, in programma a Cesena dal 3 al 5 ottobre, sarà presente anche il Venezuela con arepas e cucina senza glutine “gluten free”. La gastronomia venezuelana è molto varia e ricca: sulla costa abbondano il pesce, i crostacei e i frutti di mare, nell’interno sono più diffuse la carne bovina e di maiale e le verdure, mentre in Amazzonia ci si ciba prevalentemente di cacciagione. I piatti sono preparati sia in maniera semplice, ad esempio arrosto o in umido con contorno di patate, riso, frittelle o fagioli, che in maniera più elaborata. Ottima la produzione di frutta tropicale, che spesso è alla base di gustosissimi frullati e spremute, come la papaia, l’avocado, il mango, l’ananas e le banane, tutta frutta di taglio più piccolo rispetto alla stessa che si trova sul mercato in Italia, ma estremamente saporite.

Tanti sono i piatti tipici ma il più attraente è forse l’arepa. Parlare dell’arepa è parlare del Venezuela. A base di mais (quel grano dorato e magico, idolatrato sin dai tempi precolombiani per la sua origine divina), l’arepa è infatti il pane quotidiano di ogni venezuelano. La sua preparazione risale agli aborigeni venezuelani che seminavano, raccoglievano e lavoravano il cereale. Nasce da una farina di mais cotto e macinato: gli indigeni lo mulinavano fra due sassi piatti, per poi creare piccole palline che venivano fatte cuocere in un “aripo”, una specie di piastra un po’ curva fatta con il fango cui deve il suo nome.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’arepa rappresenta una sorta di icona culturale del Venezuela: viene preparata e mangiata in tutto il territorio, quotidianamente e in tutte le tavole, dalla più povera alla più ricca, sia come piatto principale o come accompagnamento delle pietanze, a tutte le ore del giorno. Si può servire con o senza ripieno. Preparare l’arepa è semplice come fare la polenta: gli ingredienti che vengono usati sono pochi, ma la miscela e la cottura richiedono un po’ d’attenzione. La popolarità dell’arepa ha portato allo sviluppo di punti di somministrazione dedicati chiamati Arepera. Il programma del Festival è sul sito www.cibodistrada.com

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento