"C'era una volta... la Torre di Giovedia": festa Medievale a Villa Torlonia

Dall'epoca romana a quella medievale; da Giulio Cesare ai Malatesta: è la Storia la protagonista degli eventi estivi a Villa Torlonia Parco Poesia Pascoli. Dopo il successo inaspettato dell’anno 2016 Villa Torlonia torna ad essere “Torre di Giovedìa” per un intero week end, celebrando così, dopo le origini romane (come dimostra la fornace tutt'ora esistente) il passato da tempio di Giove a fortezza medievale. Da venerdì a domenica la Pro Loco Aisém presenta infatti la prima edizione de “C'era una volta... la Torre di Giovedia”, l'evento di rievocazione storica alla riscoperta delle origini medievali della Torre: un tuffo nel passato, nel XIII secolo, ai tempi di Antonia da Barignano e dei principi Malatesta, signori di Romagna. Una tre giorni per rievocare scene di vita medievale, tra banchetti, tornei, spettacoli, botteghe, danze e musiche. La festa medievale è realizzata dalla Pro Loco Aisém con il coinvolgimento di numerose realtà associative legate al mondo della rievocazione storica, la Corte di Giovedìa in primis, con il patrocinio dei comuni di San Mauro Pascoli e di Cesenatico, con la collaborazione di Museo Casa Pascoli, Museo della Marineria e di Cesenatico Turismo e con il contributo della Regione Emilia Romagna tramite il progetto “GPT Giovani per il Territorio”.
 
Ambientata ai tempi della Signorìa dei Malatesta, la vita nella Corte, con accampamenti e sbandieratori, duelli e tornei, musiche e danze, botteghe e mercanti, giocolieri e predicatori, streghe e cartomanti, laboratori e spettacoli per bambini farà da cornice alla rievocazione storica del matrimonio tra Concordia dè Parcitadi e Malatesta da Verucchio. È questo l'evento principale (unico in Italia) attorno cui ruoteranno tutte le attività e le iniziative ispirate alla vita, agli usi e costumi del tempo, durante la tre giorni di festa, che si terrà dalle al tramonto, con ingresso libero.

Novità del 2017 è il venerdì intitolato “Battaglie d'amore”: Paolo e Francesca e altre storie… con Banchetto dell’Amor Conteso ove i commensali, in puro stile medievale, mangeranno con le mani, Spettacoli d’Amor Goliardico a cura di “Teatro e Libertà” e “Corte di Giovedìa”, il Processo Pubblico a Paolo e Francesca “Amore puro o meschino tradimento?” (processo non convenzionale ma sicuramente molto accattivante) con Gianfranco Miro Gori, Eros Fioroni e Moris Guidi (il verdetto finale sarà espresso dal pubblico presente), e festeggiamenti di fine serata con Teo Mandrelli. Ci sarà anche un concerto di musica medievale. La Corale Nostra Signora di Fatima di Rivabella di Rimini è un ensemble vocale, che oggi conta quasi 50 elementi, e l’arpista Juliana Dos Santos Catapreta offriranno un concerto di brani musicali per arpa e voci a cappella domenica alle 18.30 nella “Sala degli Archi”.

Negli accampamenti durante le giornate i visitatori potranno assistere e partecipare alle attività interattive con la Scuola di Tiro con l’Arco e della Scure. Nella sala delle colonne si terrà una mostra-documentario su “La vita ed il territorio ai tempi dei Malatesta” nei territori di Giovedìa e dintorni, realizzata dall'associazione Italia Nostra (Sezione di San Mauro Pascoli), a cura di Cristina Savani. E' in programma anche una mostra di monete antiche a cura di Claudio Talacci. Gli artigiani artistici saranno protagonisti con ricami e merletti d’un tempo a cura di Mani come Farfalle. Ci saranno inoltre spazi interamente dedicati ai Giovanissimi come il “Laboratorio per giovani armigeri e principesse” con argilla, corone medievali, scudi e spade a cura di Sonia Zannoni, “I giochi intelligenti” con giochi creativi medievali a cura di Pietro Costantini, “Il Teatro dell”Alchimista” con spettacolo animato a cura di Mirco Alvisi, “Al Prato Incantato” con passeggiate fiabesche su pony a cura di Deana Arata.

Nel giardino della Villa ben otto accampamenti con giochi e attività interattive e i banchetti curati dall'Osteria Medievale della Pro Loco Aisem, per immergersi nell'atmosfera del tempo gustando menù a tema. Nella corte il mercato con le botteghe e i mestieri. L'anteprima dell'evento si terrà venerdì dalle 20 a Cesenatico in Piazza Andrea Costa (davanti al Grattacielo), con l’accampamento della Corte di Giovedìa. Spettacoli, giochi, esibizioni e duelli a tenzon d'arme. Ulteriore Novità è la partecipazione alla Disfida fotografia: i visitatori avranno la possibilità pubblicare su Instagram le foto scattate durante i 3 giorni di festa utilizzando l’hashtag #cortedigiovedia2017 e di seguire il profilo cortedigiovedia_official. Domenica alle 22.30 le foto più belle verranno premiate. La migliore in assoluto sarà pubblicata nel pieghevole 2018.

volantino festa medievale2017.retro-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Manifestazioni, potrebbe interessarti

  • Il porto canale si accende di colori ed emozioni con il Presepe della Marineria

    • Gratis
    • 6 dicembre 2020
    • porto canale di Cesenatico

I più visti

  • Scopri Cesena: cinque passeggiate nel cuore della città fra storie e personaggi illustri

    • dal 31 ottobre al 28 novembre 2020
    • partenza dallo Iat di Cesena
  • Due incantevoli chiese cesenati tutte da scoprire

    • Gratis
    • dal 17 ottobre al 28 novembre 2020
    • chiesa di Santa Cristina e la chiesa di Sant'Agostino
  • Il porto canale si accende di colori ed emozioni con il Presepe della Marineria

    • Gratis
    • 6 dicembre 2020
    • porto canale di Cesenatico
  • Una visita tra le meraviglie dell'antica Biblioteca Malatestiana

    • fino a domani
    • dal 1 al 29 novembre 2020
    • Biblioteca Malatestiana
  • Potrebbe interessarti

    Torna su
    CesenaToday è in caricamento