Conclusa la rassegna "Le Rivoluzioni nell’arte" promossa da Endas e Adarc

L’iniziativa prevedeva sei appuntamenti che si sono svolti da novembre ad aprile ogni terzo giovedì del mese nella Sala Eligio Cacciaguerra di viale Bovio 72, concessa gratuitamente dal Credito Cooperativo Romagnolo.

Si è appena conclusa la serie di conferenze “Le Rivoluzioni nell’arte”, ideata e organizzata dalle Associazioni Endas e Adarc di Cesena, chiudendo il ciclo 2017-2018 la scorsa settimana con l’incontro dedicato al pittore belga Magritte. L’iniziativa prevedeva sei appuntamenti che si sono svolti da novembre ad aprile ogni terzo giovedì del mese nella Sala Eligio Cacciaguerra di viale Bovio 72, concessa gratuitamente dal Credito Cooperativo Romagnolo.

La rassegna, che prevedeva la trattazione corredata da ricche carrellate di immagini, degli artisti Donatello, Leonardo, Tiepolo, Renoir, De Chirico e Magritte, ha riscosso ampio consenso e interesse, destando l’attenzione dei cittadini cesenati e non solo, dai cultori agli studenti, dagli appassionati a tutti coloro che hanno curiosità per il meraviglioso mondo dell’arte. L’edizione è stata condotta ancora una volta dal professor Marco Vallicelli, curatore del progetto e relatore degli incontri da ormai più di vent’anni, sempre molto apprezzato e stimato dal pubblico presente. “Vogliamo ringraziare in particolare il Credito Cooperativo Romagnolo – dichiarano gli organizzatori – che ha messo a nostra disposizione la sala e e ci ha consentito con il suo intervento di potenziare la promozione e visibilità dell’iniziativa. Si ringrazia anche il Comune di Cesena per aver concesso il patrocinio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento