Con il suo “Sillabario del furore” Roberto Mercadini chiude la rassegna "Elsinore"

Si chiude davvero in bellezza giovedì 13 agosto alle ore 21.30 questa terza edizione della rassegna teatrale “Elsinore attori al castello”, nata dalla collaborazione tra l’Associazione Mikrà di Roberto Mercadini e il Comune di Gatteo. Proprio a Mercadini spetta infatti salire sul palco dell’Arena del Castello di Gatteo giovedì sera con uno spettacolo inedito, “Sillabario del furore”, nato da una richiesta dell’Assessore alla cultura Stefania Bolognesi che ha chiesto di portare in scena la storia degli Antonelli, la famiglia di architetti che tra ‘500 e ‘600 dominò il mondo della costruzioni militari lavorando al seguito dei monarchi spagnoli impegnati nella conquista del Nuovo Mondo. 

“Quella degli Antonelli è una vicenda affascinante, ed ero sicura che avrebbe colpito l’immaginazione di Roberto, che con il suo talento e le sue doti di affabulatore potrà farli conoscere al pubblico portandolo così a conoscenza di una storia profondamente legata alla nostra terra, dato che gli Antonelli non solo partirono da Gatteo ma vi fecero in qualche modo ritorno attraverso il lascito testamentario che diede origine al monte frumentario”. 

Per seguire la loro irresistibile ascesa, dobbiamo partire da Gatteo e spostarci in Spagna e Portogallo. Poi attraversare il Mediterraneo ed approdare nell’Africa settentrionale. Quindi solcare l’Oceano Atlantico e toccare Cuba, Porto Rico, Messico. Infine raggiungere la costa opposta del Nuovo Mondo ed affacciarci sull’Oceano Pacifico. In questa storia entrano personaggi grandiosi e leggendari: Carlo V d’Asburgo, Imperatore del Sacro Romano Impero; Re Filippo II con la sua Invincibile Armata; il corsaro Francis Drake e i pirati dei Caraibi.
Oltre alle imponenti fortezze, però, degli Antonelli restano anche le parole: Giovan Battista, il capostipite, scrisse un famoso trattato sulle fortificazioni. Si tratta di un libro strano; didascalico come un sillabario, ma terribile come l’arte della guerra. Un poeta del tempo lo cantò dicendo che l’architetto era stato capace di catturare fra quelle pagine “il marzial furore”, da cui il titolo scelto per lo spettacolo. 

Il biglietto di ingresso di 8 euro (4 per i residenti a Gatteo, gratuito sotto i 16 anni) è acquistabile su liveticket.it/elsinore oppure sul luogo di spettacolo dalle ore 18. Posti assegnati nel rispetto delle norme sul distanziamento. Info al 370 3685093.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

A proposito di Teatri, potrebbe interessarti

I più visti

  • Un esperimento di fisica 'da casa' con la ricercatrice Margherita Mazzera

    • 6 marzo 2021
    • online
  • Covid-19 e nuovi fenomeni criminali: se ne parla con Giuseppe De Marzo

    • Gratis
    • 4 marzo 2021
    • online
  • Body shape e accettazione di sé stessi, un appuntamento in streaming da Villa Silvia

    • Gratis
    • 28 febbraio 2021
    • Villa Silvia Carducci
  • Potrebbe interessarti
    Torna su
    CesenaToday è in caricamento