Piazze di Cinema richiama turisti: un'edizione di successo, fra conferme e novità

La Notte del Cinema (18 luglio) è stata un vero e proprio successone, con otto luoghi del centro storico trasformati contemporaneamente in arene sotto le stelle, che hanno richiamato migliaia di persone

E’ calato il sipario su Piazze di Cinema, la rassegna cinematografica che dal 15 al 24 luglio ha animato Cesena, le sue piazze, i suoi chiostri e i suoi cortili con proiezioni, incontri con l’autore, film del passato e produzioni europee, opere prime e iniziative collaterali dedicate alla settima arte. La città per dieci giorni si è trasformata in una grande arena diffusa, aprendo al pubblico anche quegli spazi solitamente meno frequentati, che grazie al cinema e alla cultura hanno scoperto una nuova anima.

Anche questa quarta edizione della rassegna è stata molto partecipata: centinaia e centinaia di persone hanno affollato l’Arena San Biagio  a ogni proiezione del Monty Banks, e anche in Piazza Amendola la platea è stata sempre gremita, anche nelle serate in cui erano in programma due proiezioni in contemporanea. La Notte del Cinema (18 luglio) è stata un vero e proprio successone, con otto luoghi del centro storico trasformati contemporaneamente in arene sotto le stelle, che hanno richiamato migliaia di persone.

“Per condividere un’emozione: anche quest’anno lo slogan di Piazze di Cinema si è realizzato appieno nel suo senso - dichiarano il sindaco di Cesena Paolo Lucchi e l’assessore alla Cultura Christian Castorri - E’ stata un’edizione molto seguita, tra conferme e novità. Novità che arrivano sia dalla programmazione, che dagli spazi. La sezione Piazza Europa, pensata anche per celebrare il semestre italiano di presidenza dell’Unione Europea, è stata ben apprezzata. Per quel che riguarda gli spazi, sono entrati a far parte delle location di Piazze di Cinema anche il Giardino della Biblioteca Malatestiana e il Foro Annonario, che ha offerto riparo le volte (per fortuna poche) che il tempo non ci è stato favorevole".

"Due luoghi molto importanti per la nostra città, due edifici, ampliati e recuperati, simboli della nostra cultura e delle nostre tradizioni. Piazze di Cinema è un format di successo, che può essere preso come esempio per altri progetti - concludono il sindaco e l’assessore - Lo testimonia l’eco che la manifestazione ha raccolto negli ultimi anni oltre il territorio locale, richiamando ogni anno in città molti turisti e appassionati di cinema da tutta la regione”.

Grazie alla collaborazione con i locali e i bar del centro storico che hanno aderito all’iniziativa, durante Piazze di Cinema il pubblico ha potuto conoscere da vicino alcuni grandi protagonisti del cinema italiano contemporaneo: i registi esordienti Matteo Oleotto e Alessandro Rossetto, vincitore di questa quarta edizione del Premio Monty Banks, gli eclettici Manetti Bros, originali propugnatori del cinema low budget, Antonio Morabito, Davide Ferrario, il giovane Sydney Sibilia che ha scelto Cesena come prima e unica tappa romagnola per presentare il suo fortunato esordio dietro al macchina da presa Smetto quando voglio. Per non dimenticare l’appuntamento più atteso con la madrina di questa quarta edizione di Piazze di Cinema, Sabrina Impacciatore, che sabato 19 luglio si è concessa con generosità e simpatia al pubblico, prima al Chiosco dei Giardini Savelli e poi in Piazza del Popolo, dove ha raccontato i quattro film da lei interpretati e scelti per la rassegna cesenate.

La giuria tecnica, che per questa quarta edizione di Piazze di Cinema ha valutato i film in concorso per il premio Monty Banks, era composta da personaggi di tutto rilievo nel panorama culturale e cinematografico nazionale: lo sceneggiatore Paolo Cananzi, lo scrittore Cristiano Cavina, il regista Davide Ferrario, la giornalista Rai Giovanna Greco e l’attrice Lelia Serra. Anche loro hanno incontrato il pubblico a Cesena, e partecipato alla serata finale che si è aperta con la premiazione dei vincitori del concorso per opere prime.

“Ora il Centro Cinema è impegnato nell’organizzazione della nuova edizione di CliCiak, il concorso nazionale per fotografi di scena, che quest’anno festeggia 17 anni - dichiara Antonio Maraldi del Centro Cinema Città di Cesena - Diamo appuntamento al pubblico a ottobre: anche quest’anno abbiamo raccolto numerosissime partecipazioni, oltre mille scatti realizzati sui set dei film e delle fiction italiane delle ultime stagioni. Scatti che vanno ad aggiungersi agli oltre 13 mila del fondo di CliCiak,  prezioso scrigno visivo sul cinema italiano contemporaneo, che si affianca a sua volta all’archivio storico già acquisito dal Centro Cinema che conta oltre 130 mila foto di scena fra stampe e negativi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento