Specialità messicane e siciliane all'Anteprima del Festival Internazionale del Cibo di Strada

Tra i tanti cibi di strada, dal Messico ci saranno quelli preparati dal restaurante Revolucion, con una parata dei più tipici mangiari di strada, dai tacos, ai burritos, dalle alitas de pollo ai totopos e guacamole

Tra i protagonisti dell'Anteprima del Festival Internazionale del Cibo di Strada, in programma in Piazza Ricasoli a Bagno di Romagna venerdì dalle 19 alle 24, sabato dalle 12 alle 24 e domenica dalle 12 alle 22, ci sono anche le specialità messicane e palermitane. Tra i tanti cibi di strada, dal Messico ci saranno quelli preparati dal restaurante Revolucion, con una parata dei più tipici mangiari di strada, dai tacos, ai burritos, dalle alitas de pollo ai totopos e guacamole fino alla torta azteca al cioccolato. Il tutto accompagnato da birra e bevande caratteristiche del Messico. Due passi nel gusto dei sapori più tipici di questa straordinaria nazione, quindi, per un appuntamento da leccarsi le dita.

La cucina del Messico, come quella di tutto il Centro America continentale, è derivata dall'incontro dei prodotti del nuovo mondo con quelli del vecchio mondo, dall'antica cucina Maya con quella dei conquistadores spagnoli. A questa base si sono poi aggiunti i prodotti provenienti dall'Africa e da tutte le migrazioni che hanno investito le Americhe. Pollame, pesce, mais, pomodori, peperoni e peperoncini, fagioli, cipolle, frutta tropicale questi sono gli ingredienti principali della cucina messicana; una cucina straordinariamente robusta e straordinariamente saporita. Il fondamento della cucina messicana è senz'altro la tortilla, una sorta di piadina cotta sulla piastra a base di farina di mais (masa harina) oppure di farina di grano. Questa è utilizzata in sostituzione del pane o come contenitore dei più incredibili accostamenti di cibi, che prendono, a seconda della preparazione il nome di tacos, burritos, quesadillas, enchiladas, tostadas, chimichangas e chi più ne ha più ne metta...

Un secondo pilastro della cucina messicana sono i peperoncini, disponibili in un centinaio di varietà con una gradazione di sapori che vanno dal dolce al fuoco infernale. Sulla tavola messicana non possono poi mancare i fagioli, anch'essi disponibili in innumerevoli varietà per innumerevoli usi e preparazioni differenti. I cibi messicani sono quindi particolarmente vari e gustosi sia che si tratti di uno spuntino a base di tacos consumato in mezzo alla strada sia che ci si appresti a gustare un mole plobano considerato la quinta essenza della raffinatezza culinaria messicana. Tacos: tortillas di mais farcite e piegate a metà. Burritos: sono preparazioni a base di farina di frumento e farcite a piacimento con verdure, pesce, carne o riso. Sono a forma di fagottino o rotolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalla Sicilia ci saranno quelli preparati dall’Antica Focacceria San Francesco, di Palermo, con una parata dei più tipici mangiari di strada, dalle arancine palermitane, al pani ca’ meusa, alle panelle, alla caponata, fino ai cannoli siciliani. Il tutto accompagnato dagli ottimi vini siciliani. Due passi nel gusto dei sapori più tipici di questa straordinaria isola, quindi, per un appuntamento da leccarsi le dita. Le origini del pani ca’ meusa sembrano risalire agli arabi che, per nutrire le popolazioni del tempo, usavano confezionare la cosiddetta “guastedda” o focaccia. Aggiungendo alla “guastedda” una farcitura di carne e del limone spremuto si arriva, appunto, al “pani ca’ meusa”. La caponata è un prodotto tipico della gastronomia siciliana e ne esistono numerose varianti, a seconda degli ingredienti. Ottimo mix di verdure, si presta a tante interpretazioni: antipasto, contorno, sugo per la pasta. La caponata è generalmente utilizzata oggi come contorno o antipasto, ma sin dal 1700 costituiva un piatto unico, accompagnata dal pane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento