"American Idiot" chiude il Festival del Teatro Scolastico

La trama, tra canzoni e danze, è incentrata sulle vicende di tre giovani: Johnny, Will e Tunny che interagiscono inevitabilmente con una “sovralimentazione mediatica” che li rende vittime del consumismo e del conformismo sociale

American Idiot, il musical presentato dal Liceo "E. Fermi" di Paternò (Catania), chiude sabato alle 10 il concorso del Festival Nazionale del Teatro Scolastico 2015. American Idiot è un musical rappresentato per la prima volta negli Stati Uniti nel 2009. Tratta di temi profondamente connessi al mondo, al linguaggio e ai problemi dei giovani di oggi. Le musiche sono state composte dai Green Day, band pop-punk statunitense.

La trama, tra canzoni e danze, è incentrata sulle vicende di tre giovani: Johnny, Will e Tunny che interagiscono inevitabilmente con una “sovralimentazione mediatica” che li rende vittime del consumismo e del conformismo sociale. Sognando un mondo ideale, i protagonisti avvertono sempre più un “male di vivere” nella solitudine e nella insofferenza nei confronti di un mondo che non li rappresenta. Si ritrovano allora invischiati in percorsi facili, nella spirale delle dipendenze, da cui non è facile poi sfuggire. Ma, nonostante tutto, riusciranno a trovare le soluzioni, in un finale tutto da scoprire.

Nel pomeriggio, alle 15, sono previste le Premiazioni, alla presenza dell'Assessore Christian Castorri, del Presidente di ERT Daniele Gualdi e dei rappresentati degli sponsor, fra cui la Presidente APT Regione Emilia Romagna Liviana Zanetti e la Coordinatrice di Romagna Iniziative Fabiola Casadei: partecipano le delegazioni delle Scuole in concorso e delle Scuole che hanno ricevuto dalla Commissione selezionatrice le segnalazioni per aspetti particolarmente interessanti del progetto presentato al bando.

Il Festival si conclude con una valutazione della Giuria, che in base alle performance live assegna i vari Premi alle Scuole, segnalando le punte d'eccellenza dei singoli spettacoli (drammaturgia, messa in scena, scenografia, adattamento di un testo classico, coralità d'esecuzione, tema civile etc.). Il monte premi è di 2000 euro (oltre ai 500 che sono destinati allo Speciale Teatro civile) e viene assegnato per l’acquisto di attrezzature teatrali.Novità dell’edizione 2015 è il Premio del pubblico: tre classi della Scuola Media Pascoli, avendo assistito a tutti gli spettacoli in concorso, lo assegnano con un referendum.

L’edizione 2015 destina il Premio per la creatività artistica (riservato agli artisti teatrali cesenati o legati al mondo scolastico e teatrale della nostra città che abbiano realizzato significative esperienza teatrali o cinematografiche) a Alberto Baraghini, per la sua attività di attore teatrale, cinematografico e di serie web, a cui il  giovane artista è approdato anche grazie al periodo di formazione e lavoro con la Bottega del Teatro di Franco Mescolini. Il Premio è promosso da Comune di Cesena e dalla Banca Popolare di Cesena.

Il Festival è promosso e organizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione, sostenuto dal Comune di Cesena Assessorato alla Cultura con il contributo di Banca Popolare di Cesena e Banca Popolare dell’Emilia Romagna, APT Servizi Regione Emilia Romagna e Romagna Iniziative e gode del Patrocinio dell’Ufficio Scolastico Regionale per l'Emilia Romagna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

  • Il Covid continua ad uccidere nel Cesenate: 5 morti e 132 nuovi contagi

  • Disobbedienza civile dei ristoranti, apertura nonostante il blocco: anche a Cesena la protesta

Torna su
CesenaToday è in caricamento