Al via Folkint: tre notti di Extraliscio Internazionale tra Sogliano e Gatteo

Si comincia giovedì con Moreno il Biondo. E poi grandi ospiti: Gigi Chiappin & Marco Zeta, Patrizia Ceccarelli, Cesare Rascel, Giorgio Comaschi e Tonino Carotone

Tre serate a tutto liscio nel Rubicone, anzi a tutto Extraliscio. Da giovedì 2 a sabato 4 agosto tra Sogliano al Rubicone e Gatteo, parte la prima edizione di Folkint - Festival di Extraliscio Internazionale, nato da un’idea di Giordano Sangiorgi del MEI – Meeting delle Etichette Indipendenti, in collaborazione con Casadei Sonora.

Si parte giovedì 2 agosto, a Sogliano al Rubicone. In Piazza Matteotti, in scena l’evento unico “orchestrato” da Moreno Il Biondo e la sua Orchestra Grande Evento al gran completo insieme agli ospiti Gigi Chiappin & Marco Zeta, alias Orchestra del Cuore, e a Patrizia Ceccarelli, che daranno vita ad una esclusiva Orchestrissima del Rubicone.  La formazione di Moreno il Biondo, insieme ai due maestri della musica da ballo piacentina e alla lady delle balere, proporrà uno spettacolo unico ed originale, all’insegna della romagnolità ma con una scaletta aperta a contaminazioni con la musica folk emiliana e con omaggi all’arte del grande fisarmonicista ravennate maestro Castellina.  

Non solo. Ospite d’eccezione della serata sarà Cesare Rascel, figlio dell’indimenticabile Renato, grande mattatore protagonista della scena teatrale, musicale, cinematografica e televisiva dell’Italia in bianco e nero. Con il suo quartetto, Cesare Rascel farà rivivere grandi vecchi successi del padre Renato, da Arrivederci Roma a Roma nun fa la stupida stasera a E’ arrivata la bufera.. Pietre miliari della storia della canzone popolare italiana. Brani che hanno segnato un’epoca.

Per l’occasione il sindaco di Sogliano Quintino Sabatini premierà l’Accademia Musicale del maestro Luigi Bianchi, da tanti anni attiva sul territorio.

A Gatteo mare, invece, giovedì 2 agosto, nell’ambito della Settimana del liscio e dell’Anno Internazionale del Cibo, alle 19.30 grande cena romagnola in strada allietata da balli tipici e spettacoli itineranti.

Venerdì 3 agosto si parte dall’alba, con il concerto alla foce del Rubicone dei Duo Boreal, Simona Cavuoto al violino e Stefania Betti all’arpa celtica con un repertorio di musiche tradizionali e popolari per risvegliare l’armonia interiore e l’equilibrio.

Alle 18, Gatteo mare renderà omaggio a Secondo Casadei per i 90 anni della sua musica. Radio Bruno in accordo con Casadei Sonora alle 18 manderà in onda Romagna Mia e dalle spiagge, dagli alberghi, dai ristoranti e bar della località rivierasca, attraverso la Publiphono, si canterà in coro l’inno della Romagna. 

Alle 21,30 in piazza della Libertà in programma lo spettacolo teatrale di Giorgio Comaschi “Secondo lui, l’Amore ai tempi del valzer”: un reading che racconta in maniera brillante, ironica e commovente la storia di Secondo Casadei, uomo semplice che da sarto diventa una icona della musica romagnola e padre del ballo liscio. Sul palco anche Giuliano Ciabatta, produttore musicale e compositore eclettico con all’attivo collaborazioni musicali, da Lucio Dalla allo Zecchino d’Oro. Concluderà la serata il polistrumentista Christian Ravaglioli che, alla fisarmonica, presenterà i brani del cd “Il respiro della mia gente – Tutto è Romagna Mia” prodotto da Casadei Sonora.

A chiudere la tre giorni di Folkint, sabato 4 agosto, sempre a Gatteo a Mare (Giardini don Guanella) la Grande Serata di Extraliscio Internazionale con gli Extraliscio, ovvero la formazione di Moreno il Biondo, Mirco Mariani, Mauro Ferrara e Fiorenzo Tassinari, e con lo special guest Tonino Carotone e la sua band. Cognome d’arte che è un esplicito riferimento a Renato Carosone, look alla Fred Buscaglione, Tonino Carotone è autore, tra le altre cose, della versione spagnola di Romagna Mia: grande hit nelle radio locali spagnole dove è arrivata grazie alla produzione di Materiali Musicali con Casadei Sonora. Già disco d'oro con l'album “Mondo difficile” Carotone vanta collaborazioni con artisti del calibro di Manu Chao (Radio Bemba), Eugene Hùtz ( Gogol Bordello), Erriquez (Bandabardò) e tanti altri. All’artista spagnolo, per l’occasione, il sindaco di Gatteo Gianluca Vincenzi consegnerà il primo Premio Rubicone per gli artisti, “per la sua carriera artistica, ricca di percorsi indipendenti” e dispiegatasi nello spirito della celebre frase "Il dado è tratto", declamata da Cesare sul Fiume Rubicone. Una carriera che dimostra tutto “il suo amore verso la musica italiana tipica e tradizionale, legata alla migliore tradizione folk e world internazionale".

ROMAGNA MIA 2.0

Ad aprire la serata di sabato 4 agosto a Gatteo sarà il vincitore di Romagna Mia 2.0 – Il Liscio nella Rete, il concorso nazionale rivolto a giovani band e musicisti chiamati a scrivere e interpretare la “Romagna Mia” del futuro. Vincitore è stato proclamato il dj e producer Marco Dalmasso, alias Ghiaccioli e Branzini che ha realizzato un brano che rende omaggio alla tradizione del Liscio attraverso la musica elettronica.

Il 2 e 3 agosto, al mattino, resterà aperta per visite guidate, la Casa Museo di Secondo Casadei  a Savignano sul Rubicone, entrata nel circuito delle Case della Memoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento