La scuola del futuro: la cesenate Olidata presenta al sindaco Lucchi 'Aula 2.0'

“Da sempre – ricorda Lucchi - guardiamo con molta attenzione al settore delle nuove tecnologie, convinti che possano giocare un ruolo importante per la crescita e lo sviluppo del nostro territorio"

Nei giorni scorsi il sindaco di Cesena Paolo Lucchi, il vicesindaco e assessore al Bilancio Carlo Battistini e l’assessore all’Innovazione e Sviluppo Tommaso Dionigi sono stati in visita a Olidata, storica azienda di Pievesestina leader italiana ed europea nella produzione di computer, che oggi guarda alle sfide di un mercato in continua evoluzione come quello dell’Information Technology incrementando il business delle Pubbliche Amministrazioni e investendo in tecnologia ed efficienza energetica, con l’obiettivo di proiettare il maggior numero possibile di comuni italiani verso la Smart City del futuro.

“Da sempre – ricorda Lucchi - guardiamo con molta attenzione al settore delle nuove tecnologie, convinti che possano giocare un ruolo importante per la crescita e lo sviluppo del nostro territorio. La visita a Olidata ce ne ha dato la conferma: l’azienda, grazie alla capacità di innovazione, è riuscita a superare i momenti più critici e oggi dà lavoro a un’ottantina di persone, in gran parte cesenati, alcune delle quali inserite in organico proprio nelle ultime settimane".

"Nel corso della visita, il presidente di Olidata Riccardo Tassi e l’amministratore delegato Marco Sangiorgi ci hanno illustrato gli innovativi servizi di Energy Management dedicati al risparmio energetico e alla sostenibilità ambientale e le nuove soluzioni di Office Automation per lo sviluppo di infrastrutture tecnologiche efficienti - continua il primo cittadino -. Inoltre, ci è stato presentato in anteprima il nuovo prototipo di Aula 2.0, un moderno spazio didattico multimediale a impatto zero che potrebbe davvero rivoluzionare il modo di fare scuola e che sarà inaugurato ufficialmente a dicembre alla presenza del Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini. Ci siamo lasciati con l’intesa di lavorare insieme per rafforzare il collegamento con l’Università e di coinvolgerli più direttamente nei processi già avviati per rendere Cesena una smart city”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento