rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Economia Cesenatico

La start up più giovane in Italia a occuparsi di realtà virtuale: 5 under 25 creano ambienti 3d di musei interattivi su pc e smartphone

Virtual reality, una simulazione che sembra vera. A occuparsi di questa affascinante tecnologia che ha molto a che fare con l'uomo e la sua psicologia è "Daedalaus-xr", una nuova start up fondata a Cesenatico

Virtual reality, una simulazione che sembra vera. A occuparsi di questa affascinante tecnologia che ha molto a che fare con l'uomo e la sua psicologia è "Daedalaus-xr", una nuova start up fondata a Cesenatico alcuni mesi fa da cinque ragazzi tutti sotto i 25 anni: Samuele Spotti di Cesenatico, Lorenzo Tesei di Cervia, Alessandro Bertozzi di Reggio Emilia, Gabriele Fiorenza di Palermo e Michele Gallone, il più piccolo, di Cesena. Sono la start up più giovane di Italia a occuparsi di realtà virtuale.  

Può sembrar strano ma la loro formazione è più umanistica che scientifica. Quasi tutti si sono diplomati al liceo classico, tre di loro stanno terminando l'università Informatica Umanistica, uno sta frequentando Economia (marketing digitale) e un altro Ingegneria. "Oltre a sviluppare siti web e gestire social media, ci occupiamo del digital humanities per coniugare l'ingegneria informatica con letteratura, con i musei, l'arte, gli archivi... - spiega Samuele Spotti - Non ci sono i dati al centro di tutto ma le persone. Realizziamo servizi di realtà aumentata e virtuale applicata alle materie umanistiche, come i percorsi culturali, gli showroom, il museo virtuale interattivo capace di portare lo spettatore indietro nel tempo o proiettato nel futuro".

"Crediamo che l’integrazione di competenze diverse fra loro possa fare la differenza nel modo in cui ci approcciamo al nostro lavoro. Tramite computer grafica modelliamo in 3d gli ambienti per renderli fruibili su Pc o smartphone. Visto che l'argomento della virtual reality non è stato ancora affrontato da molte aziende e non ne conoscono le grandissime potenzialità, abbiamo pensato di offrire l'occasione a un'azienda no profit locale la modellazione 3 d di ambienti e oggetti. Praticamente ci piacerebbe mettere a disposizione la nostra professionalità per farci conoscere anche in questo ambiente. La nostra vision è lavorare affinché nessuno rimanga escluso dalle grandi innovazioni tecnologiche. Chi fosse interessato può mettersi in contatto con noi tramite il sito internet daedalusxr.it"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La start up più giovane in Italia a occuparsi di realtà virtuale: 5 under 25 creano ambienti 3d di musei interattivi su pc e smartphone

CesenaToday è in caricamento