menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frattura sul progetto di fusione: Vincenzo Colonna si dimette da presidente di Confindustria

Partirà ore l’iter per arrivare all’assemblea per l’elezione del prossimo presidente; nel frattempo la reggenza sarà nelle mani di un vice presidente

Una frattura insanabile, maturata in occasione del voto contrario espresso il 15 aprile scorso dal consiglio direttivo dell’associazione sul documento programmatico al progetto di fusione nell’unico soggetto Confindustria Romagna. Vincenzo Colonna ha rassegnato le sue irrevocabili dimissioni dalla presidenza di Confindustria Forlì-Cesena. Partirà ore l’iter per arrivare all’assemblea per l’elezione del prossimo presidente; nel frattempo la reggenza sarà nelle mani di un vice presidente.

La presidenza di Colonna, iniziata nel settembre 2013, ha coinciso con una fase particolarmente complicata per Confindustria Forlì-Cesena. "A Colonna - illustra Confindustria - va il merito di aver risolto, con grande impegno e professionalità, le problematiche lasciate in sospeso dal 2011, conseguenti la fusione con Confapi. Come presidente ha guidato la riorganizzazione interna che ha permesso all’Associazione di rimettere in ordine i propri conti e raggiungere obiettivi lusinghieri di bilancio già nel 2015; soltanto nel 2014 sembrava infatti impensabile consegnare un bilancio con tutti gli indicatori in positivo come quello conseguito a termine 2015".

"Colonna - continua Confindustria -. ha anche il merito di aver riportato un clima sereno tra gli imprenditori che compongono l’Associazione, rinvigorendo la volontà di partecipazione e condivisione. Nel suo triennio di presidenza, Confindustria Forlì-Cesena ha incrementato rapporti a vantaggio degli Associati con le collaborazioni con altri nodi del sistema, tra cui Assolombarda, Unindustria Bologna, Confindustria Foggia, Confindustria Perugia, ed altre. Colonna ha anche riacceso il dialogo e il confronto con Confindustria Ravenna e Unindustria Rimini, ragionando sulla possibilità di fusione nell’unica Confindustria Romagna".

"Il lavoro svolto da Colonna in qualità di presidente è senz’altro encomiabile e meritevole - prosegue la nota dell'associazione degli industriali -. Proprio su Confindustria Romagna, però, si è via via delineata una frattura tra il presidente e il consiglio direttivo. Frattura che si è poi palesata nei voti negativi espressi nella seduta consiliare del 15 aprile. Costatata la distanza creatasi tra la sua posizione e quella del proprio consiglio direttivo, Colonna ha ritenuto opportuno rassegnare le sue irrevocabili dimissioni da Presidente, augurando a Confindustria Forlì-Cesena ogni positivo traguardo per il futuro".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento