rotate-mobile
Economia

Videosorveglianza, il sindaco in linea con Cna: "Presto un tavolo di confronto"

"Apprezziamo molto l’interesse dimostrato da CNA nei confronti del progetto di strutturazione di una rete in fibra ottica a supporto di un articolato sistema di videosorveglianza" dicono sindaco e assessore.

"Abbiamo letto con interesse le proposte avanzate da Sandro Siboni, Presidente di CNA Cesena Val Savio. Apprezziamo molto l’interesse dimostrato da CNA nei confronti del progetto di strutturazione di una rete in fibra ottica a supporto di un articolato sistema di videosorveglianza. L’interesse del territorio a questo progetto, testimoniato anche dai tanti contatti che stiamo ricevendo in merito, ci dà la conferma che l’importante scelta strategica attuata da questa Amministrazione sia destinata a diventare un progetto di particolare importanza per i cittadini e per le imprese".

Sono queste le parole del Sindaco di Cesena Lucchi e dell’Assessore Dionigi, che replicano in merito al tema della videosorveglianza al presidente di Cna, Siboni, che aveva chiesto un incontro con le istituzioni (qui l'articolo)

"In questo, teniamo a sottolinearlo, risiede un significativo aspetto ancora forse poco evidente a coloro che, sino ad oggi, hanno commentato l’operatività messa in campo. Il progetto, infatti, ha certamente l’obiettivo di offrire alle Forze dell’Ordine uno strumento efficace per il contrasto alla criminalità e, accanto a questo, di proiettare la nostra città – a pieno titolo – nel terzo millennio attraverso un importante strumento di innovazione tecnologica. Accanto a questo, però, è bene sottolineare l’importanza strategica del progetto anche per le imprese del territorio le quali, ce lo auguriamo, attraverso la partecipazione ai bandi di gara che verranno messi in opera nel corso del prossimo anno, potranno trovare un’occasione di lavoro e collaborazione con l’Amministrazione comunale e, quindi, con la collettività cesenate".

"E’ in questa chiave che leggiamo in modo particolarmente positivo l’interesse dimostrato da CNA per le fasi operative di progettazione e realizzazione dei lavori. Rispetto alle richieste avanzate da Sandro Siboni dichiariamo, sin d’ora, di essere particolarmente allineati sulle tematiche sottolineate. Per questo confermiamo al Presidente, a tutte le imprese associate a CNA e, più in generale, al tessuto imprenditoriale cittadino, che intendiamo strutturare i bandi di gara e l’operatività legata al progetto con la massima trasparenza e, soprattutto, coinvolgendo tutti coloro che vorranno portare un contributo costruttivo, animati dal fine ultimo di realizzare un sistema di alta qualità che possa essere strumento nato dal territorio e messo a servizio del territorio stesso" dicono ancora Lucchi e Dionigi.

"Confermiamo quindi a CNA l’intenzione di voler dar seguito alle richieste avanzate sin dalla prima parte del prossimo anno Lo faremo attraverso la convocazione di un tavolo di confronto con le Associazioni d’impresa nel quale approfondire in modo trasparente ed aperto le linee guida che ci porteranno, a passi decisi, a pubblicare i bandi di gara già nella prima parte dell’anno. Ci auguriamo – e ne siamo convinti – che, da questa collaborazione, possano nascere importanti spunti di miglioramento dei quali saremmo felici di tenere conto nell’ovvio rispetto della normativa vigente e nell’interesse generale della collettività cesenate".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Videosorveglianza, il sindaco in linea con Cna: "Presto un tavolo di confronto"

CesenaToday è in caricamento