Per combattere la vespa cinese arriva la mosca giapponese

"Abbiamo dato il nostro vivaio di Santa Sofia per la moltiplicazione della disponibilità della 'mosca giapponese'. Per ora si agisce a macchia di leopardo sul territorio"

Contro la temibilissima vespa cinese, deleteria per le piante di castagno, spunta un'avversaria degna di un film di Bruce Lee: la mossca giapponese. “La vespa è stata inavvertitamente importata da coltivatori di Cuneo. E’ un fenomeno già capitato in Giappone negli anni ’40 e loro ci hanno messo quarant’anni per debellare questo male, con la ‘mosca giapponese’”. Lo spiega in consiglio provinciale, Valerio Roccalbegni (PdL). “Anche noi possiamo usare la ‘mosca giapponese’, ma ogni lancio costa 30mila euro, ne è stato effettuato uno nella zona di Bagno di Romagna”.

Fa il punto sulla situazione l'assessore all’Agricoltura Gian Luca Bagnara: “La vespa cinese non porta alla morte della pianta, ma accartocciando la foglia fa calare drammaticamente la produzione. Non ci sono prodotti per bonificare su larga scala, quindi si è identificato il percorso della lotta biologica, che funziona e dura nel tempo. La vespa stessa da una parte viene bloccata dal riequilibrio dell’ecosistema locale. Abbiamo dato il nostro vivaio di Santa Sofia per la moltiplicazione della disponibilità della ‘mosca giapponese’. Per ora si agisce a macchia di leopardo sul territorio, il limite è che solo il laboratorio di Torino sta producendo al momento la mosca”.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il virus torna a preoccupare nel Cesenate, cinque casi nelle ultime 24 ore

  • Forte temporale nel cuore della notte: albero crolla su un'auto in sosta

  • Coronavirus, aggiornamento domenicale della Regione: cinque nuovi casi nel cesenate

  • "Ragazzi cacciati perché autistici", l'area di servizio si scusa: "Un equivoco, vogliamo fare una donazione"

  • A Cesena in arrivo due nuovi T-Red, quasi 1000 multe per il superamento della linea d'arresto

  • Paura in E45, scontro tra due auto: una finisce ruote all'aria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento