Sfir, ok agli incentivi all'esodo. Il Comune: "Lieti dell'accordo"

"Comprendiamo bene la scelta difficilissima: o rivoluzionare la propria vita, o rinunciare al lavoro in un momento in cui trovarne un altro è molto arduo. Altre ipotesi non erano date"

Sembra esserci una fumata bianca nella trattativa sindacale nella chiusura della sede cesenate della Sbr-Sfir. I lavoratori che non accetteranno il trasferimento negli uffici della sede centrale di Brindisi, godranno di un incentivo all'esodo che si aggira sulle 24 mensilità. Una soluzione che trova il sostegno del sindaco Lucchi e dell’assessore Dionigi.

Scrivono i due amministratori: “Abbiamo seguito con attenzione e preoccupazione la delicata vertenza dei dipendenti di Srb - Sfir che si opponevano al trasferimento nella sede di Brindisi della società, comprendendo bene la scelta difficilissima che si apriva davanti a loro: o rivoluzionare la propria vita, o rinunciare al lavoro in un momento in cui trovarne un altro è molto arduo. Altre ipotesi non erano date”.

“Ci conforta, dunque, che la trattativa - seguita con grande attenzione dai sindacati e, con loro, anche dai rappresentanti istituzionali del nostro territorio - si sia conclusa con l’accordo raggiunto martedì sera. Un accordo che permetterà ai lavoratori interessati di affrontare i prossimi due anni con maggiore serenità. Non possiamo che esserne lieti e rinnoviamo loro la nostra vicinanza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

Torna su
CesenaToday è in caricamento