Il cesenate Giuliano Zignani verso il vertice della Uil regionale

Zignani invece ha parlato di Romagna: "E' la piu' grande riforma prospettata negli ultimi 15 anni, non solo a livello regionale. Indietro non si torna". Questo il messaggio che lancia sull'Ausl unica romagnola

La Uil regionale a congresso a Cesenatico. Candidato in pectore per prendere in mano il sindaco a livello romagnolo è il cesenate Giuliano Zignani. "Difendere il livello di stato sociale, ridimensionare la burocrazia locale, ridare tono a un metodo di governare che col trascorrere del tempo si e' appannato": la relazione del segretario uscente, Gianfranco Martelli, ha aperto a Cesenatico il decimo congresso regionale della Uil, con 262 delegati, che terminera' venerdì con la nomina della nuova segreteria che dovrebbe essere affidata all'attuale vice segretario Giuliano Zignani.

Per la Regione, sottolinea, dove "la frantumazione sociale e' in aumento", servono "una visione di comunita'", e "un piano organico che dica come si intende rilanciare" l'economia. Cosi', in vista delle elezioni di novembre, Martelli si augura una campagna elettorale "serena", con "programmi chiari, precisi, vincolanti, sui quali i cittadini possano fare valutazioni concrete". Certo, sottolinea, "si chiude un'epoca. Avremo nuovi amministratori al cui lavoro guarderemo con attenzione e dai quali attenderemo sollecite prove". Tra gli obiettivi il miglioramento del servizio alle persone, in particolare per il sostegno agli anziani, delle politiche giovanili e di quelle per la salute e l'immigrazione. C'e' poi "l'importanza delle opere infrastrutturali" e "in tale prospettiva gli aeroporti non vanno chiusi ma messi in sinergie".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Zignani invece ha parlato di Romagna: “E' la piu' grande riforma prospettata negli ultimi 15 anni, non solo a livello regionale. Indietro non si torna”. Questo il messaggio che lancia sull'Ausl unica romagnola il vicesegretario regionale della Uil, Giuliano Zignani, prossimo numero uno a livello emiliano-romagnolo. Altrettanto necessario, aggiunge, garantire "uno scalo aeroportuale per il turismo regionale. Occorre dare tutti i servizi necessari, altrimenti tutto viene lasciato ai privati. Intelligenza e volonta' non bastano. Servono le infrastrutture". Anche sul fronte sanita' occorre ricercare "sinergie", garantendo gli stessi servizi a costi inferiori. Per questo quella dell'area vasta e' "la riforma piu' importante degli ultimi anni. Ora occorre dare gambe al progetto. La Uil e' estremamente convinta che sia la strada giusta" (Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento