rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia

Turismo, crescita annua del 43% e bene la Riviera. Ma i dati sono ancora sotto i livelli pre-covid

I dati provvisori dell’anno 2021 relativi al movimento turistico, resi disponibili dalla Regione Emilia-Romagna, certificano una ripresa nelle due province del territorio Romagna, con decisi incrementi annui negli arrivi e nelle presenze

I dati provvisori dell’anno 2021 relativi al movimento turistico, resi disponibili dalla Regione Emilia-Romagna, certificano una ripresa nelle due province del territorio Romagna, con decisi incrementi annui negli arrivi e nelle presenze; aumenti che, tuttavia, non riescono a compensare la perdita rispetto all’anno 2019 (pre-covid). In forte ripresa sia il turismo nazionale sia, soprattutto, quello estero. Risultati positivi per tutti i tre mesi della stagione estiva (giugno, luglio, agosto), con giugno che fa segnare le migliori performance.

I dati provvisori relativi al movimento turistico nel 2021, in provincia di Forlì-Cesena, registrano una crescita annua degli arrivi del 41,3% (943.026 unità) e delle presenze del 43,8% (4.634.402 unità). Nel confronto con l’anno pre-covid 2019, però, i numeri rimangono negativi (-17,6% di arrivi, -14,7% di presenze).

Gli aumenti, rispetto al 2020, interessano sia la clientela italiana sia quella straniera, con numeri più alti per quest’ultima: nel dettaglio, +36,5% gli arrivi italiani e +36,7% le presenze nazionali, +96,0% gli arrivi stranieri e +114,8% le presenze estere. Con riferimento alla stagione estiva, agosto è il mese nel quale si concentra il maggior flusso turistico (25,8% di arrivi, 32,1% di presenze) ma è anche quello che fa segnare il minor incremento (+5,6% di arrivi, +15,6% di presenze). Giugno, invece, pur essendo il mese con l’incidenza più bassa in termini di arrivi e presenze (rispettivamente, 15,9% e 14,6%), è quello che fa registrare l’incremento più alto (+122,2% di arrivi, +137,5% di presenze). Luglio, dal canto suo, si colloca nella posizione intermedia, essendo il secondo mese, sia per flusso turistico (23,2% di arrivi, 26,3% di presenze), sia per aumento annuo di arrivi e presenze (rispettivamente, +39,9% e +46,7%).

Nel 2021 si evidenzia l’incremento annuo delle presenze in tutti i comuni provinciali. Riguardo ai comuni della riviera, a Cesenatico (62,6% delle presenze provinciali) si assiste ad un aumento delle presenze del 44,4%, a Gatteo del 49,2%, a Savignano sul Rubicone del 44,1% e a San Mauro Pascoli del 27,6%. Per ciò che concerne i grandi comuni, a Forlì e a Cesena le presenze crescono, rispettivamente, del 42,0% e 53,8%, mentre per ciò che riguarda le località termali, si rileva un +40,3% a Castrocaro Terme, +36,6% a Bagno di Romagna e Terra del Sole e +31,0% a Bertinoro. In aumento anche le presenze nelle località dell’Appennino forlivese (+31,3%) e nei cosiddetti comuni collinari (+69,0%).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, crescita annua del 43% e bene la Riviera. Ma i dati sono ancora sotto i livelli pre-covid

CesenaToday è in caricamento