menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Trevi, richiesta di informazioni dalla Consob: rinviata l'approvazione del bilancio al 30 settembre

Il consiglio di amministrazione ha deliberato di riunirsi nuovamente entro la fine del mese di dicembre per riesaminare il rendiconto intermedio dei primi nove mesi dell’esercizio 2017

Il consiglio di amministrazione di Trevi Finanziaria Industriale ha rinviato l’approvazione dei dati finanziari relativi al terzo trimestre dell’esercizio in corso in seguito ad una richiesta di informazioni da parte della Consob di integrare le relazioni finanziarie annuali, semestrali e i resoconti intermedi di gestione. "Il Consiglio - viene spiegato in una nota - ha in particolare preso atto delle incertezze circa l’esito delle negoziazioni in corso con il ceto creditorio per la definizione e sottoscrizione dell’accordo di standstill, recentemente manifestatesi nelle interlocuzioni con il ceto creditorio e che inducono  a ritenere non imminente la stipulazione dell’accordo di standstill. Lo slittamento della firma dello standstill richiederà l’estensione del relativo termine di durata, la cui scadenza in base alle intese sinora raggiunte sarebbe stata prevista per il 31 dicembre". 

Il consiglio di amministrazione ha deliberato di riunirsi nuovamente entro la fine del mese di dicembre per riesaminare il rendiconto intermedio dei primi nove mesi dell’esercizio 2017. La data di tale riunione consiliare sarà fornita al mercato conformemente alle disposizioni normative e regolamentari vigenti. Il consiglio d'amministrazione, viene chiarito, ha comunque "preso atto dei risultati dell’attività gestionale alla predetta data, i quali segnano sensibili scostamenti rispetto a quanto assunto in sede di previsioni del corrsipondente periodo relativamente alle principali voci di conto economico e della posizione finanziaria netta"

Il consiglio, viene comunicato, "ha inoltre investito i competenti organismi di governance del compito di identificare entro breve termine una figura manageriale di adeguato standing cui possa essere affidata la responsbilità di Chief Restructuring Officer, nonché avviata una analisi volta alla possibile rimodulazione della manovra finanziaria che prenda in considerazione le soluzioni straordinarie disponibili inclusi anche interventi di rafforzamento patrimoniale della Società".

Trevi Finanziaria Industriale rendiconta che al 30 settembre "la Posizione Finanziaria Netta della società ammonta a 41,2 milioni di euro, mentre quella del Gruppo ammonta a 600 milioni". Viene chiarito che si tratta di una "Posizione Finanziaria Netta peggiorativa rispetto alle previsioni del corrispondente periodo, principalmente a seguito della mancata cessione di crediti pro-soluto al 30 settembre rispetto a quanto preventivato. Si precisa peraltro che il dato relativo alla posizione finanziaria netta della Società e del Gruppo deve essere considerato preliminare e non definitivo, in quanto esso potrebbe essere soggetto a rettifiche in corso di valutazione ad opera della Società riconducibili agli effetti contabili di alcuni impegni di riacquisto relativi ad attrezzature utilizzate dal Gruppo, la cui entità è stimabile in via preliminare nell’intorno di 40 milioni euro, e che conseguentemente potrebbero incidere su ulteriori poste di bilancio".

Viene altresì specificato che al 30 settembre "relativamente a Trevi Finanziaria Industriale non esistono iniziative di carattere legale da parte dei creditori né si registrano situazioni di carenza degli approvvigionamenti e delle forniture; la Società ha ricevuto alcuni solleciti per somme non significative e alla data attuale ricomposte. Relativamente al Gruppo Trevi, non si registrano situazioni di carenza degli approvvigionamenti e delle forniture; sono stati ricevuti alcuni solleciti e ingiunzioni da fornitori a fronte di rapporti commerciali. Tali posizioni sono tutte oggetto di ricomposizione ed il valore in aggregato è pari a circa ad un milione di euro".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ristrutturare

Muri portanti: cosa c'è da sapere prima di modificarli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento