rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Economia

Terminal crociere, torri e ospedali: per Trevi commissioni per 130 milioni

La divisione fondazioni del Gruppo Trevi che è specializzata in lavori di ingegneria del sottosuolo, si è aggiudicata alcuni importanti contratti in vari paesi del Medio Oriente

La divisione fondazioni del Gruppo Trevi che è specializzata in lavori di ingegneria del sottosuolo, si è aggiudicata alcuni importanti contratti in vari paesi del Medio Oriente, per un totale di 130 milioni di euro circa di importo.

A Istanbul è stato sottoscritto un contratto per l’esecuzione delle fondazioni speciali del Galata Cruise Terminal, un moderno complesso per attività commerciali, immobiliari e hotel di lusso, a supporto dello sviluppo dell’attività turistica sul Bosforo. Il Porto di Istanbul (noto come Porto di Galata) è un terminal passeggeri per navi da crociera che si estende dal Ponte di Galata sul “Corno d’Oro”, fino al quartiere di Salipazari sulla costa europea del Bosforo, attraversando il quartiere di Karaköy. L’inizio della sua costruzione risale al 1892, per poi ampliarsi progressivamente sino alle dimensioni attuali, al fine di soddisfare la crescente domanda turistica. DOǦUŞ Holding (multinazionale turca) ha costituito con BILGILI Holding la J.V. “Salipazari Liman Isletmeciligi VE Yatirimlari A.S.”, la quale si è poi aggiudicata la gara per la gestione del porto per 30 anni. DOǦUŞ stima un investimento che prevede la trasformazione del porto in un’elegante zona “shorefront” completa di alberghi, caffè, centri commerciali, uffici e spazio di attracco per le navi da crociera.

Negli Emirati è stato acquisito un contratto per l’esecuzione delle fondazioni di una torre, progettata dallo studio di Foster + Partners denominato ICD Brookfield Place, uno dei più importanti progetti immobiliari attualmente in costruzione a Dubai.  Sempre negli Emirati a tale commessa si aggiungono altre commesse tra le quali, Tiara United Towers, Mediclinic Hospital e due edifici a torre a Muscat in Oman. Inoltre, di particolare importanza, c’è stata l’acquisizione di un progetto governativo di espansione immobiliare ad Abu Dhabi. Il progetto che è stato vinto in Consorzio con un’impresa europea, prevede l’esecuzione di indagini geologiche e il trattamento e miglioramento della resistenza del terreno.

Grazie alla vasta gamma di prodotti Soilmec, Trevi Spa è stata in grado di chiudere contratti in Medio Oriente con una selezionata clientela per 20 milioni di euro per la fornitura di attrezzature varie specializzate nell’esecuzione di lavori di fondazione di rilevante complessità geologica. L’Amministratore Delegato del Gruppo TREVI Stefano Trevisani ha dichiarato: “Continua il buon  momento per il settore Fondazioni del Gruppo Trevi che, grazie alla sua consolidata presenza in molte aree geografiche del mondo e alla provata credibilità ed esperienza, riesce ad essere protagonista in progetti iconici.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terminal crociere, torri e ospedali: per Trevi commissioni per 130 milioni

CesenaToday è in caricamento