Venerdì, 6 Agosto 2021
Economia

Trevi, cessione del comparto "oil & gas": perfezionato il primo closing col gruppo indiano

L'azienda rende noto che "entro il 10 marzo è previsto che avvenga la seconda fase del closing”

Come era stato previsto dal Piano di rilancio della società, Trevi comunica che venerdì "è stata perfezionata la prima fase del “closing” dell’operazione di dismissione delle società del Gruppo Trevi operanti nel settore dell’Oil&Gas, che ha avuto ad oggetto il trasferimento al colosso indiano Meil di una prima partecipazione di minoranza in Petreven S.p.A. (“Petreven”), a fronte del pagamento, da parte del Gruppo Meil, di una porzione del corrispettivo pari a circa 20 milioni di euro. Tale porzione di prezzo della cessione sarà utilizzata da Trevifin per riscattare anticipatamente alcuni beni utilizzati nell’ambito del settore dell’Oil&Gas detenuti in leasing e conferirli all’interno della Divisione Oil&Gas". 

L'operazione rappresenta uno dei pilastri fondamentali del piano finanziario che il Gruppo Trevi sta ponendo in essere in attuazione dell’accordo di ristrutturazione dei debiti.

L'azienda rende noto che "entro il 10 marzo è previsto che avvenga la seconda fase del “closing” con la cessione delle restanti partecipazioni del Gruppo Trevi nell’Oil&Gas al Gruppo Meil e l’incasso del saldo del prezzo d’acquisto definitivo. Ciò perfezionerà l’intera cessione della Divisione Oil&Gas da parte del Gruppo Trevi. Si ricorda che la dismissione delle società operanti nel settore dell’Oil&Gas, e l’utilizzo dei relativi proventi per rimborsare parte dell’indebitamento finanziario di tali società, rappresenta uno dei pilastri fondamentali della complessiva manovra finanziaria che il Gruppo Trevi sta ponendo in essere in attuazione dell’accordo di ristrutturazione dei debiti".

Il piano è stato sottoscritto il 5 agosto 2019 ed è stato omologato dalla Corte d’Appello di Bologna lo scorso 10 gennaio. Trevi comunica che "è stata formalizzata l’estensione del termine finale per l’avveramento delle condizioni sospensive previste dall’accordo di ristrutturazione fino al 31 marzo 2020, al fine di consentire il completamento di tutte le operazioni propedeutiche al lancio dell’aumento di capitale e al completamento della manovra finanziaria secondo le tempistiche previste e in coerenza con il piano di risanamento finanziario e di rilancio industriale del Gruppo Trevi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trevi, cessione del comparto "oil & gas": perfezionato il primo closing col gruppo indiano

CesenaToday è in caricamento