Giovedì, 29 Luglio 2021
Economia

Trasporti, Confartigianato: "Sfruttamento e dumping, imprese più difese con i costi minimi"

"Oltre agli annosi nodi strutturali - spiegano Luca Facciani e Eugenio Battistini, rispettivamente presidente e coordinatore Confartigianato Trasporti cesenate - si aggiungono le problematiche all’ordine del giorno"

Nella foto il consiglio direttivo di Confartigianato Trasporti Cesena con il presidente Luca Facciani terzo da sinistra

L’assemblea degli imprenditori iscritti alle Confartigianato Trasporti di Romagna, fra cui Cesena, tenutasi venerdì pomeriggio on line, è stata l’occasione per dare voce a una categoria in seria difficoltà. "Oltre agli annosi nodi strutturali - spiegano Luca Facciani e Eugenio Battistini, rispettivamente presidente e coordinatore Confartigianato Trasporti cesenate - si aggiungono le problematiche all’ordine del giorno: impellente necessità di mantenere le scontistiche sulle accise del gasolio,per gli autoveicoli immatricolati Euro IV, i disservizi da parte degli uffici della Motorizzazione Civile (un’impresa di Forlì è stata costretta ad immatricolare il proprio autoveicolo alla Mctct di Parma), la circolazione sulla rete autostradale ostacolata per gli autotrasportatori in caso di fenomeni nevosi, le croniche traversie nella viabilità dell’E45. All’assemblea, insieme ai rappresentanti del settore di Cesena, Forlì. Rimini e Ravenna, hanno preso parte  il delegato regionale di Confartigianato trasporti Valerio Cangini e  Stefano Ruffilli, autotrasportatore, del Gruppo di Presidenza di Confartigianato Cesena.

"Nel 2020 - proseguono Facciani e Battistini - le imprese di autotrasporto merci hanno assicurato con zelo ed efficacia eccezionali i rifornimenti al paese ed alle comunità territoriali, nonostante i problemi di sicurezza e le difficoltà logistiche affrontate da autotrasportatori e loro autisti. Un impegno enorme riconosciuto dal presidente della Repubblica Mattarella e dalla Ministra dei Trasporti Paola De Micheli. Un anno duro, ma anche di conquiste: siano riusciti ad ottenere dal Governo il mantenimento delle risorse di 240 milioni per la competitività del settore, lo stanziamento di 122 milioni per gli investimenti nel rinnovo del parco veicolare, la pubblicazione dei costi minimi d’esercizio per i servizi di trasporto punto di riferimento utile nel contenzioso civilistico, nelle situazioni di sfruttamento e di dumping a danno delle imprese di autotrasporto, nonché i ristori per le imprese più penalizzate dalla crisi pandemica a causa della diminuzione del fatturato, le deroghe ai divieti di circolazione festivi e il blocco degli aumenti dei pedaggi autostradali".

Il segretario nazionale di Confartigianato Trasporti, Sergio Lo Monte ha illustrato le novità sui costi minimi d’esercizio, e i provvedimenti per gli investimenti in nuovi autoveicoli ecologici pSono state infine illustrate le novità normative in tema di tempi di guida e riposo dei conducenti, alla luce del pacchetto Mobilità dell’Unione Europea e delle prospettive e di utilizzo del cosiddetto tachigrafo intelligente.

Nella foto il consiglio direttivo di Confartigianato Trasporti Cesena con il presidente Luca Facciani terzo da sinistra

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti, Confartigianato: "Sfruttamento e dumping, imprese più difese con i costi minimi"

CesenaToday è in caricamento