Economia

Terme di Bagno, il PdL: "Che fine ha fatto la cessione di quote?"

Parte delle azioni in mano alla Provincia delle società "Terme Sant'Agnese", le terme di Bagno di Romagna, sarebbero dovute essere alienate e vendute. Ma del bando per la cessione non vi è traccia

Parte delle azioni in mano alla Provincia delle società “Terme Sant'Agnese”, le terme di Bagno di Romagna, sarebbero dovute essere alienate e vendute. Ma del bando per la cessione, decisa alla fine del 2010, non vi è traccia, Lo rimarca con un'interrogazione in Consiglio Provinciale Stefano Gagliardi, capogruppo del PdL.

Dice Gagliardi: “Considerato che a seguito della delibera ricognitiva del 29 novembre 2010 sulle Società partecipate, analisi da noi sollecitata in più occasioni con interrogazioni e ordini del giorno, si stabilì finalmente una riduzione della partecipazione della quota delle Terme in possesso della Provincia pari al 10%; di conseguenza nel corso dell’esercizio 2011 si sarebbero dovute alienare n. 20.412 azioni, pari al 5%, per un valore nominale complessivo di oltre 106.000 euro, per poi cedere nel primo semestre del 2012 il restante 5% del capitale sociale. Il sottoscritto consigliere provinciale interroga il Presidente per sapere se è stato predisposto il bando volto all’alienazione del pacchetto azionario relativo all’anno 2011; quando verrà attivato il bando previsto per l’anno 2012”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terme di Bagno, il PdL: "Che fine ha fatto la cessione di quote?"

CesenaToday è in caricamento