Technogym macina utili: in positivo anche il primo semestre dell'anno

Il primo semestre dell'anno si è chiuso in positivo per Technogym, la grande impresa cesenate produttore di attrezzature sportive

Il primo semestre dell'anno si è chiuso in positivo per Technogym, la grande impresa cesenate produttore di attrezzature sportive che ha chiuso il periodo con un utile netto di 37,7 milioni di euro, in crescita del 99% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente. I ricavi si sono attestati a 273 milioni di euro, l'8,3% in più a cambi costanti (+3,6% a cambi correnti), sostenuti soprattutto dall'ottima performance registrata in Nord America e nella regione Asia-Pacifico.

L’indebitamento finanziario netto è pari a 61,5 milioni di euro, in aumento rispetto ai 41,3 milioni dell’esercizio chiuso al 31 dicembre 2017. Tale incremento, spiega la società in una nota, è principalmente riconducibile alla stagionalità del business. "Anche nel semestre appena concluso Technogym cresce più del settore sia in termini di ricavi che di redditività, nonostante il significativo impatto dei cambi" ha commentato il Presidente e Amministratore Delegato di Technogym Nerio Alessandri, secondo il quale la società chiuderà il 2018 "con una crescita sostenibile e profittevole, presupposto per il raggiungimento dei nostri obiettivi di medio termine".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento