Tassa sui rifiuti e rimborso dell'Iva: Hera incontra le associazioni dei consumatori

Nel corso dell’incontro sono stati numerosi i temi affrontati, tra cui quello del rimborso Iva sulla Tariffa dell’Igiene Ambientale (Tia), a seguito anche della recente pronuncia della Corte di Cassazione di febbraio che dichiara illegittima l’applicazione dell’Iva sulla Tariffa Rifiuti

Prosegue il dialogo fra Hera e le Associazioni dei consumatori di Forlì-Cesena, che si sono riuniti giovedì mattina nella sede Hera a Cesena nell’ambito del Tavolo periodico di confronto, attivo dal 2004 in questo territorio. Nel corso dell’incontro sono stati numerosi i temi affrontati, tra cui quello del rimborso Iva sulla Tariffa dell’Igiene Ambientale (Tia), a seguito anche della recente pronuncia della Corte di Cassazione di febbraio che dichiara illegittima l’applicazione dell’Iva sulla Tariffa Rifiuti. Questa decisione riguarda però solo il caso concreto sottoposto all’esame dei giudici e non implica un obbligo per i gestori del servizio rifiuti di procedere al rimborso generalizzato dell’Iva, a chi ne ha fatto o meno richiesta.

Hera, specifica, "ha sempre applicato l’Iva sulla Tia, al pari degli altri gestori, in ottemperanza alla Circolare n. 3/DF del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia e delle Finanze del 11 novembre 2010, ribadita successivamente sia dallo stesso Dipartimento delle Finanze, sia dall’Agenzia delle Entrate. Quale sostituto d’imposta, Hera ha poi versato interamente all’Erario l’Iva incassata". "La contraddizione presente fra la normativa fiscale che obbliga i gestori ad applicarla e l’orientamento giurisprudenziale che ne dichiara illegittima l’applicazione può trovare soluzione solo in sede governativa o parlamentare, con norme di legge che prevedano chi deve rimborsare, come e in che tempi, nonché la copertura finanziaria degli importi versati da parte dello Stato", aggiunge l'azienda.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rimborsati oltre 14,5 milioni di € restituiti grazie al ‘fondo fughe’ - Un altro tema di grande interesse fra quelli trattati è stato il fondo fughe, che sta dando ottimi risultati: negli ultimi 12 mesi sono stati 11.033 i clienti Hera che hanno fatto richiesta (pari allo 0,7% degli utenti totali) e il rimborso medio è stato di 1.319 euro, per un totale di oltre 14.550.000 euro rimborsati. Al tavolo periodico con le associazioni dei consumatori si affiancano anche ulteriori canali di contatto per un dialogo e un confronto sempre aperti: email dedicate, il contatto telefonico e un portale on line dedicato alle associazioni presente sul sito web del Gruppo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento