La Rete Pmi Romagna affronta un altro tema fondamentale per lo sviluppo delle imprese

Strategie di internazionalizzazione per le PMI - Rete PMI Romagna affronta un altro tema fondamentale per lo sviluppo delle imprese

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Quali sono gli scenari internazionali che si prospettano per la nostra economia e quali le ricadute sulle imprese del territorio? Come impostare un efficace piano di sviluppo sui mercati esteri? Qual è la ricetta vincente? Di questo e tanto altro si è discusso nel corso del secondo appuntamento organizzato da Rete PMI Romagna, nell'ambito del ciclo "Gli imprenditori incontrano ..." , cui si è dato avvio - come ha sottolineato il Presidente Luca Bettini in apertura di serata - nell'ottica di promuovere il networking fra imprenditori e, al tempo stesso, di affrontare tematiche di interesse per lo sviluppo delle aziende del territorio. Il tutto con il consueto format dell'"apericena" , quindi in un orario pre-serale che, in un clima di informalità, favorisce la conoscenza reciproca, la condivisione di esperienze e competenze, nonchè la creazione di nuove opportunità di business finalizzate a dare un contributo allo sviluppo del territorio.

Dopo il primo appuntamento dove si è parlato di sistema bancario e accesso al credito, tema della serata è stato le "Strategie di internazionalizzazione per le PMI ", leva fondamentale per la loro crescita. Ospite di questo secondo incontro, il Dr. Giovanni Roncucci, Presidente di Roncucci & Partners, Società di Business Consulting che opera in oltre 40 paesi.

"Esportare non basta - ha esordito il Dr. Roncucci - occorre internazionalizzarsi e per farlo non esiste una ricetta uguale per tutti, ma è indispensabile personalizzare gli interventi, effettuare un'analisi del prodotto e del mercato di riferimento, del posizionamento della concorrenza, nonché un attento esame della struttura organizzativa aziendale e della effettiva capacità di affrontare mercati diversi dal nostro e situazioni complesse. Infatti - ha proseguito Roncucci - al di là dell'indiscusso valore del prodotto made in Italy, pur universalmente riconosciuto di ottima qualità, sempre più i mercati richiedono non il semplice prezzo-prodotto, ma la capacità di fornire un "servizio", che parta - a monte - da un'efficace azione di marketing, per poi essere via via declinato per accompagnare tutte le fasi post vendita e di customer care, il che può essere garantito solo attraverso una presenza strutturata nei paesi. E su questo - purtroppo - spesso risultiamo deficitari, rispetto ad altri competititors europei e non solo".

"In questo contesto - ha proseguito Roncucci - la dimensione aziendale diventa sempre più un limite nell'accesso ai mercati, che può essere superato dalla capacità di fare rete o aggregazione, altro aspetto di debolezza del nostro sistema imprenditoriale. Non siamo un Paese che fa sistema, né a livello istituzionale nè a livello aziendale e questo è fortemente penalizzante."

"Occorre lavorare con impegno in questa direzione - ha poi sottolineato Roberto Graziani, Vice Presidente con delega all'Internazionalizzazione di Rete PMI Romagna -, perchè è la soluzione vincente ed ha rimarcato come la sua esperienza personale sia stata proprio quella della collaborazione di filiera che ha generato un percorso virtuoso di cui tutte le imprese hanno potuto beneficiare in termini di risultati conseguiti. Quindi, concludendo, ha ribadito l'impegno di Rete PMI Romagna - che non a caso si chiama "rete" - a mettere in campo tutte le opportunità e gli strumenti per creare sinergie e collaborazioni fra imprese, che siano volano di sviluppo locale e nazionale.

Rete PMI Romagna

Torna su
CesenaToday è in caricamento