Startup romagnola crea un e-commerce coi prodotti artigianali della tradizione

Dal sugo agli stridoli al ‘savour’, dai fichi caramellati allo scalogno sott’olio. Sono solo alcuni dei prodotti della tradizione romagnola dai quali prende spunto l’avventura di una start-up

Dal sugo agli stridoli al ‘savour’, dai fichi caramellati allo scalogno sott’olio. Sono solo alcuni dei prodotti della tradizione romagnola dai quali prende spunto l’avventura di una startup costituita nel 2017 che mette assieme le specificità enogastronomiche locali e le nuove tecnologie della comunicazione, creata da un forlivese e da un cesenate.

A far scaturire l’idea di Oltresole è stato l’incontro professionale tra i due soci, Daniele Mambelli e Luca Giunchi, poi diventato solida amicizia. L’incontro è avvenuto quattro anni fa all’interno del Self Storage Forlì di via Zotti, realtà frutto di un’intuizione di Daniele e gestito dalla figlia Marika, dove Giunchi ha collaborato per un anno e mezzo prima del lancio del nuovo progetto. La startup è nata dalla determinazione di Giunchi, cesenate doc, di mettersi in gioco in un settore diverso dal professionismo sportivo, in cui si è formato, e di sviluppare le opportunità del mondo e-commerce nell’agroalimentare in Romagna; un comparto molto importante di cui Mambelli, agrotecnico forlivese, figlio di coltivatori diretti con esperienze nel movimento cooperativo e imprenditoriale, è profondo conoscitore. Il progetto è poi cresciuto coinvolgendo anche Francesca, l’altra figlia di Daniele, e Anna, una giovane collaboratrice. 

“Il nostro obiettivo – spiega Luca Giunchi – è di promuovere prodotti agroalimentari di grande qualità, spesso non facili da trovare. Selezioniamo alimenti che abbiano particolarità uniche come il sugo fatto con gli stridoli, le erbe spontanee, o il savour, la tipica marmellata con il mosto d’uva: ricette tipiche delle case di una volta in ogni angolo della Romagna. Per farlo, ci appoggiamo ad aziende artigianali del territorio con elevati standard qualitativi e preferiamo fornitori con certificazioni bio”. 

Il rapporto di Oltresole con la Romagna si concretizza anche attraverso la collaborazione con le cooperative sociali, che operano nel comparto agroalimentare, con l’obiettivo di dare spazio alla commercializzazione dei loro prodotti. “L’attenzione verso il contesto sociale fa parte della storia dei soci dell’azienda – aggiunge Daniele Mambelli –. Da qui l’idea di creare partnership che oggi sono già attive con la cooperativa ‘Abbraccio Verde’ di Modigliana e con la cooperativa ‘Il Cammino’ di Forlì”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I 40 disobbedienti della scampagnata senza mascherina, Rosso: "Irresponsabili? No, siamo sani"

  • Scampagnata al Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto delle multe, continueremo ad incontrarci"

  • Tante classi in quarantena ed un morto, l'evoluzione del virus nel Cesenate

  • Parrucchieri, gommisti e spesa alimentare, il governo aggiorna le "faq": gli spostamenti ammessi

  • Preso in pieno all'incrocio, paura per un ciclista travolto da un'auto

  • Scende l'indice Rt in regione ma salgono i positivi nel Cesenate. Si piange un'altra vittima

Torna su
CesenaToday è in caricamento