"Sport? Il Comune ne parli anche con i produttori di frutta"

Coniugare i progetti del Comune per la valorizzazione dello sport con il consumo di frutta e verdura. La proposta proviene da Domenico Scarpellini, presidente della Fiera di Cesena. Dice Scarpellini: "Il Comune di Cesena valorizza lo sport come servizio pubblico che promuove il benessere psicofisico di tutte le età, la qualità della vita, la socializzazione diffusa, la cultura del gioco. La pratica sportiva sia un importante volano per la formazione delle nuove generazioni, ma anche per mantenere l' "allenamento" alla disciplina per le pantere grigie e, più in generale, per incrementare il benessere di tutta la popolazione. Ovviamente mi riferisco sia all'esercizio di discipline sportive in maniera agonistica che in maniera amatoriale". Quindi dice Scarpellini: "Mi piacerebbe che la proposta di Cesena fosse estesa a tutta Italia, per la sua importanza e capacità aggregante. Vorrei però aggiungere un elemento che a mio parere - ma anche secondo giudizi di sportivi e operatori del settore quali medici sportivi e preparatori atletici- andrebbe strettamente connesso al Progetto presentato dal Comune. Lo sforzo fisico-sportivo, implica un consumo di energie che va ad intaccare le "riserve" di sali minerali e delle altre sostanze del nostro corpo. Di qui la necessità di integrare tale perdita e credo che la possibilità migliore venga da prodotti naturali quali frutta ed ortaggi. Credo fermamente nello stretto rapporto che lega attività fisica e corretta alimentazione, a partire da un adeguato consumo di frutta e verdura, per il benessere degli sportivi. Si tratta di un richiamo valido tanto per gli atleti a livello agonistico, quanto per i molti che praticano lo sport a livello amatoriale, frequentano i centri sportivi e le palestre". Quindi la richiesta di unire le due eccellenze: "Non a caso questo messaggio è partito da Cesena, capitale dell'ortofrutta ed ormai sede della wellness valley. Ritengo che con frutta e verdura assunti come I"integratori naturali" si offra a tutto il mondo dello sport un elemento naturale di benessere e di aiuto per le varie attività, dalle più faticose a quelle più "leggere", inoltre, c'è la grande opportunità di sviluppare in tutti i suoi aspetti quel ruolo centrale che nutrizionisti e esperti indicano per Frutta e Ortaggi come elemento importante del benessere della persona (sportiva e non). Per questo credo che assieme al "Protocollo" sia importantissimo coinvolgere le tante Associazioni sportive e le figure dello sport (cui si aggiungono i nostri Ambasciatori) in un ampliamento del Progetto anche all'aspetto dell'integrazione naturale delle energie consumate".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • Cresce la curva dei contagi, "focolaio" in un caseificio. Il Covid torna ad uccidere nel Cesenate

  • Titolare del chiosco e attrice, una cesenate protagonista in tv ai "Soliti ignoti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento