Sostegno alle neo-imprese: nel bilancio di Savignano le proposte di CNA

Il nostro paese sta attraversando uno dei momenti più difficili della sua storia. Tutti i giorni, centinaia di imprenditori chiudono la propria attività. Quelli che rimangono sono circondati da mille problemi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di CesenaToday

Il nostro paese sta attraversando uno dei momenti più difficili della sua  storia. Tutti i giorni, centinaia di imprenditori chiudono la propria attività. Quelli che rimangono sono circondati da mille problemi: burocrazia, credito, abusivismo, difficoltà di mercato, strangolano lentamente la voglia di fare impresa. Il problema è grave. Basti pensare che nell’area Rubicone e mare, nei primi 4 mesi del 2014, hanno aperto 55 imprese in meno rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, con un saldo negativo di -20%. Anche per quanto riguarda il saldo tra aperture e chiusure a fine 2013 il dato di Cesena è molto negativo: siamo al -17%, dato che, per altro a livello provinciale è il peggiore negli ultimi 10 anni.

In tale contesto, la decisione di diventare imprenditore non è una scelta comoda e facile. Come CNA abbiamo lanciato recentemente un nuovo progetto per sostenere le neo-imprese: "Riaccendiamo la luce", che prevede tra le altre cose l'abbattimento dei costi amministrativi per l'apertura di nuove attività e la possibilità per le stesse di avere accesso ad una linea di credito privilegiata.

È fondamentale, però, anche il sostegno delle Amministrazioni comunali. Non a caso in questi giorni CNA sta contattando tutti i comuni dell’unione, affinchè defiscalizzino i primi anni vita delle neo imprese. Proposta raccolta dal Comune di Savignano che nel bilancio di previsione 2014, presentato recentemente al pubblico, prevede anche questo intervento.

Da parte nostra, come CNA continueremo a fare la nostra parte. A partire dal nostro progetto "Riaccendiamo la luce", pensato per ridare fiducia e sostenere una vera ripresa, sostenendo l'apertura di nuove attività imprenditoriali. Che prevede l'abbattimento dei costi amministrativi per l'apertura di nuove attività (chi si rivolge a CNA avrà l'apertura dell'attività gratuitamente), ma anche la possibilità per le neo-imprese di accedere ad una linea di credito privilegiata.

La convenzione ( in collaborazione con Cassa Risparmio Ravenna) rende disponibile una linea di credito che consente di ricevere un finanziamento per le prime spese in tempi estremamente rapidi e con costi ridotti. Si possono ottenere finanziamenti, fino a 30.000 euro, per neoimprenditori che devono ancora avviare la propria attività o che l'hanno avviata al massimo da due anni. È possibile ottenere il finanziamento per tutte le tipologie di intervento quali acquisto di macchinari, tecnologia, arredi, ecc. e fino a 15.000 euro anche per necessità di liquidità aziendale.

A queste misure aggiungiamo le attività collegate al programma europeo "Garanzia Giovani". I giovani imprenditori under 29 che intendano accedere al programma e ottenere i voucher per finanziare l'acquisto di servizi di consulenza, potranno farlo anche con il supporto di CNA Formazione.

Infine, sempre alle amministrazioni, abbiamo chiesto di detassare i proprietari di strutture produttive e commerciali se accettano di applicare un prezzo di affitto calmierato e controllato alle neo imprese.

Un insieme di misure per dare nuova speranza e che coinvolga tutti gli attori della filiera economica a partire dalle istituzioni pubbliche. Riaccendiamo la luce della voglia di fare impresa. Facciamolo insieme.

Marco Lucchi
Responsabile CNA Est Romagna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento