Lunedì, 22 Luglio 2024
Confcommercio

Crisi d'impresa in aumento nel Cesenate: piano speciale di Confcommercio per prevenirle

“La nostra società di consulenza - Ri.Genera Impresa - prosegue Pesci - supporta l’imprenditore nella cura degli adeguati assesti organizzativi e nel diffondere la cultura della corretta gestione finanziaria d’impresa, rispettando una serie di step"

"Confcommercio è a fianco delle imprese non solo per tamponare situazioni ammalorate e vicine a un punto non ritorno per promuovere una cultura gestionale in grado sin da subito di prevenire le crisi come alle imprese è richiesto anche per legge dal 2022 con il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza che ha introdotto una serie di obblighi agarico di amministratori e organi di controllo cui è richiesto di attuare procedure per rilevare tempestivamente la crisi d’impresa e intervenire". Così il vicedirettore di Confcommercio, Alberto Pesci.
 
“Questa normativa intende identificare la presenza di segnali che precedono la crisi d’impresa e predisporre interventi tempestivi per affrontarla e risolverla e procedere al monitoraggio costante dell’attività imprenditoriale - continua Pesci -. In tal senso la mancanza o la inadeguatezza di adeguati assetti potrebbe essere ritenuto una grave irregolarità nella gestione del tribunale competente con conseguenze sfavorevoli per l’organo di controllo societario, gli amministratori e gli organi delegati alla cura degli assetti organizzativo”.
 
“La nostra società di consulenza - Ri.Genera Impresa - prosegue Pesci - supporta l’imprenditore nella cura degli adeguati assesti organizzativi e nel diffondere la cultura della corretta gestione finanziaria d’impresa, rispettando una serie di step: rilevare in anticipo una possibile stato di crisi aziendale, dotare gli organi decisionali di tutte le informazioni necessarie; nella definizione degli assetti organizzativi tener conto di natura e dimensioni d’impresa, gestire il rapporto con gli istituiti di credito e le situazioni si sovraindebitamento e le criticità nel favorire l’eventuale passaggio generazionale d’impresa. L’esperienza di Confcommercio e Ri-Genera Impresa insegna che agendo con queste modalità in stretto raccordo con l’impresa, evitando in primo luogo di farsi trovare impreparati, si riescono ad affrontare e anche a prevenire situazioni altrimenti serie e pericolose per la sopravvivenza stessa dell’impresa”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi d'impresa in aumento nel Cesenate: piano speciale di Confcommercio per prevenirle
CesenaToday è in caricamento