menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Chiudere il Sistri": le associazioni incontrano i parlamentari cesenati

I parlamentari hanno apprezzato il confronto ed hanno espresso l’impegno di verificare, nonostante la recente approvazione del decreto Milleproroghe, se esiste la possibilità di non far pagare ad aprile i contributi Sistri alle imprese

Confartigianato, Confesercenti, Confcommercio e Cna hanno incontrato nei giorni scorsi la senatrice Mara Valdinosi e il deputato Enzo Lattuca, che hanno risposto positivamente all’invito, per parlare di Sistri, il Sistema di tracciabilità dei Rifiuti. "Pur essendo d’accordo sul principio che ha originato il Sistri, prevenire e contrastare l’illegalità (Ecomafie) nel settore dello smaltimento rifiuti, le Associazioni hanno denunciato da tempo, che questo Sistema, per le piccole e micro-imprese è inutilizzabile, ingestibile, inapplicabile ed è già costato milioni di euro buttati al vento", affermano le associazioni di categoria.

"Nonostante le recenti dichiarazioni del Ministro Luca Galletti sulla volontà del Governo di superare il Sistri, che sembravano la conferma della chiusura definitiva di questa esperienza fallimentare, non si è ancora riusciti a mettere la parola “fine” a questa triste e vergognosa vicenda, nonostante l’impegno profuso nel tempo dalle Associazioni delle imprese per modificare la normativa - continua le associazioni -.Anzi, il decreto legge “Milleproroghe”, datato 31 dicembre scorso, numero192, per quanto attiene i soggetti obbligati ad aderire al Sistri (imprese oltre 10 addetti)  ha prorogato al 31 dicembre prossimo il termine di adeguamento (Operatività), nonché al primo aprile, l’applicazione delle sanzioni per omesso pagamento del contributo Sistri".

"Questo significa per l’imprese, versare i contributi 2014 e 2015 entro il prossimo mese di aprile - continuano le associazioni -. Se il Governo ha compreso l’inutilità di questo sistema, non obbligando più le imprese a servirsene, non rinuncia però, a pretendere da loro i contributi, a fronte di un servizio inesistente". I parlamentari hanno apprezzato il confronto ed hanno espresso l’impegno di verificare, nonostante la recente approvazione del decreto Milleproroghe, se esiste la possibilità di non far pagare ad aprile i contributi Sistri alle imprese. Inoltre si sono resi disponibili a collaborare in corso d’anno, per consentire il superamento del Sistri, con un nuovo sistema di tracciabilità, con le caratteristiche richieste dalle associazioni: "un sistema semplice, efficace e poco costoso".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento