Si sono conclusi gli incontri Slow Food a Bagno di Romagna

“Il corso - commenta Daniela Corzani, vicaria dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Bagno di Romagna - ha stimolato la curiosità ad approfondire il rapporto tra i sensi, il cibo e il territorio"

Si sono conclusi a Bagno di Romagna gli incontri Slow Food “Pensa che mensa nel Parco”, per cominciare a riflettere su come si possano migliorare le mense scolastiche con un progetto di formazione legato alla salute, al benessere e al gusto. Gli incontri si sono svolti presso la sala consiliare del Comune, a San Piero in Bagno, e hanno visto momenti dedicati agli insegnanti e anche aperti ai genitori e a tutti. Il corso di formazione, tenuto da Micaela Mazzoli e Matteo Monti, docenti nazionali di Master Slow Food sulla educazione alimentare è stato molto apprezzato dai partecipanti.

La mensa scolastica è il luogo ideale per iniziare a pensare, conoscere, scegliere, consumare, condividere il proprio cibo. Questo corso, sostenuto dal Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi e da Slow Food, in accordo con l'amministrazione comunale di Bagno di Romagna, che continuerà con altri momenti e incontri, nasce per condividere un programma di educazione alimentare culturale e ambientale integrato con il territorio, attivare un dialogo fra tutti i soggetti che partecipano al servizio, promuovere l’ascolto e lo scambio di opinioni, formulare soluzioni e proposte per definire insieme la mensa.

“Il corso - commenta Daniela Corzani, vicaria dell’Istituto Scolastico Comprensivo di Bagno di Romagna - ha stimolato la curiosità ad approfondire il rapporto tra i sensi, il cibo e il territorio. Gli incontri, caratterizzati da convivialità e allegria, hanno suscitato entusiasmo. I formatori Micaela Mazzoli e Matteo Monti con la loro professionalità, capacità di ascolto ed empatia, sono riusciti a coinvolgere tutti i partecipanti attraverso esperienze, vissuti ed esempi significativi”. “Il corso "Pensa che mensa nel Parco" - conclude Corzani -, ha sicuramente elevato l'offerta formativa del nostro Istituto, aiutando i docenti a trasmettere agli alunni la consapevolezza di vivere in un territorio ricco di bellezza, opportunità e di cibo "buono, pulito e giusto"”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

Torna su
CesenaToday è in caricamento