menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Oil e gas: Trevi si aggiudica nuove commesse per 100 milioni di dollari

La Petreven ha firmato un nuovo contratto con una primaria società internazionale italiana specializzata nella produzione di energia da fonti rinnovabili e nella geotermia in Cile per la fornitura di servizi di perforazione nel cantiere geotermico di Cerro Pavellon

Un contratto del valore di circa 60 milioni di dollari per la fornitura di attrezzatura specializzata per due impianti di tipo semisommergibili tender assisted di 3,000hp con un drilling contractor di primario standing: è quanto ha firmato Drillmec S.p.A., società del Gruppo Trevi. L’attrezzatura verrà realizzata nello stabilimento di Piacenza e assemblata a Batam (Indonesia) dove sarà consegnata verso la fine del 2016. "Gli impianti prodotti dalla Drillmec avranno le più avanzate tecnologie in termini di automazione e sicurezza e verranno utilizzati per pozzi di workover offshore", spiega il Gruppo Trevi in una nota.

La Petreven ha firmato un nuovo contratto con una primaria società internazionale italiana specializzata nella produzione di energia da fonti rinnovabili e nella geotermia in Cile per la fornitura di servizi di perforazione nel cantiere geotermico di Cerro Pavellon. Il valore della commessa è pari a circa 40 milioni di dollari ed ha una durata di 34 mesi. L’impianto che verrà utilizzato è realizzato dalla Drillmec e, spiega Trevi, "fa parte dell’innovativa serie HH con tecnologia idraulica che meglio si adatta ai lavori di questo tipo".

“Nonostante le condizioni di mercato del settore Oil & Gas non siano del tutto favorevoli la società rimane ben posizionata per poter cogliere opportunità in aree che mostrano importanti segnali di sviluppo del business - esordisce l'amministratore delegato della divisione Drillmec, Simone Trevisani -. Nel mercato del Far East ad esempio siamo riusciti ad assicurarci quest’importante commessa che ci ha permesso di aumentare ulteriormente il nostro portafoglio lavori".

"Alla fine del primo semestre del 2015 la divisione Drillmec ha infatti registrato un valore del backlog pari a circa 380 milioni di Euro e ciò ci permetterà di fare crescere il business ulteriormente con una normalizzazione dei margini operativi - conclude Trevi -. La divisione Petreven sarà impegnata per servizi di geotermia in Cile per un nostro storico cliente e questo è la conferma del fatto che il contenuto tecnologico rappresenta uno dei principali asset della nostra società”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento