Saldo debiti, Forlì-Cesena quarta in Regione per puntualità

Nel primo trimestre 2013 il 54,1% delle imprese ha pagato alla scadenza le fatture ai propri fornitori, mentre il 38,9% ha saldato con un ritardo fino a 30 giorni oltre il termine e il 7% con un ritardo superiore ai 30 giorni.

Marco Preti

Forlì - Cesena è la quarta provincia più puntuale dell'Emilia-Romagna nei pagamenti commerciali. Nel primo trimestre 2013 il 54,1% delle imprese ha pagato alla scadenza le fatture ai propri fornitori, mentre il 38,9% ha saldato con un ritardo fino a 30 giorni oltre il termine e il 7% con un ritardo superiore ai 30 giorni. Una performance migliore sia alla media regionale che a quella nazionale. È quanto si evince dallo Studio Pagamenti 2013 realizzato da Cribis D&B, la società del Gruppo Crif specializzata nelle business information, che ha analizzato i comportamenti di pagamento delle imprese dell'Emilia - Romagna.

La classifica della puntualità a livello regionale vede al primo posto Reggio Emilia, con il 56,2% di buoni pagatori, seguita da Modena (55,8%) e Parma (55,2%). Dopo Forlì – Cesena (54,1%), si posizionano Bologna (53,6%), Piacenza (53,5%), Ferrara (52,6%), Rimini (51,3%) ed in ultima posizione Ravenna con il 49,8% di imprese regolari. Nella media regionale il 53,8% delle imprese ha onorato puntualmente i propri impegni nei confronti dei fornitori. l’Emilia Romagna si conferma la regione più virtuosa del Paese con una percentuale di pagamenti regolari ben superiore alla media italiana (45,9%) e al contempo una performance nei ritardi superiori ai 30 giorni migliore della media nazionale (7,6% del totale contro l’11,1% dell’Italia).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tuttavia, dall’analisi del trend si osserva che, seppur i pagamenti puntuali in Regione sono migliorati rispetto al 2010, nello stesso periodo di osservazione i ritardi oltre i 30 giorni sono cresciuti del +61,7%, a dimostrazione che anche in Emilia-Romagna in questi ultimi anni sono drammaticamente aumentate le difficoltà delle imprese a onorare gli impegni assunti entro i termini concordati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento