menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Al via i saldi estivi: da sabato prezzi scontati e più scelta degli anni scorsi

Quest'anno, l'offerta per i consumatori sarà particolarmente favorevole: ai prezzi già vantaggiosi si aggiunge infatti un maggior numero di prodotti da acquistare

Da sabato e per i successivi sessanta giorni si potranno acquistare capi d’abbigliamento, calzature e molti altri prodotti a prezzi scontati con la partenza dei saldi estivi. Quest’anno, l’offerta per i consumatori sarà particolarmente favorevole: ai prezzi già vantaggiosi si aggiunge infatti un maggior numero di prodotti da acquistare e quindi una più vasta opportunità di scelta, dovuta al calo delle vendite nei mesi scorsi che, di conseguenza, ha aumentato le scorte nei magazzini dei commercianti. Si tratta di una buona occasione, soprattutto per quanti, costretti dalla crisi a non acquistare a prezzo intero, desiderano comunque prodotti di qualità a prezzi accessibili.

Le attività interessate nella provincia di Forlì-Cesena sono circa 1.100 di cui 164 quelle che vendono calzature e accessori, 135 quelle che vendono prodotti tessili e biancheria e 805 quelli che vendono abbigliamento. Come ha sottolineato il presidente di Fismo-Confesercenti Cesenate (la Federazione del Settore Moda) Patrizia Greco: “I saldi di luglio sono una grande opportunità per i consumatori e aiuteranno i commercianti a smaltire i magazzini le cui scorte sono, purtroppo, sempre più numerose a causa dell’invenduto. Aspettiamo, dopo la ripresa dell’export e i primi timidi segnali di ripresa, che ripartano i consumi interni".

"Il commercio tradizionale – aggiunge la Greco - sta vivendo momenti difficilissimi, stretto tra grande distribuzione esistente e programmata, abusivismo, pressione fiscale e disponibilità di reddito della clientela in costante calo negli ultimi anni, il commerciante per dare risposte concrete ha limato i ricarichi con senso di responsabilità, viste le difficoltà della clientela e il cambio delle priorità di spesa del consumatore.  In questa fase così delicata siamo al centro dell’attenzione dei nostri clienti quindi è indispensabile dare dimostrazione di correttezza, collaborazione, chiarezza d’intenti, presentando il maggior numero possibile di informazioni sul prezzo del prodotto e sulla sua reale convenienza”.

“In ogni caso - aggiunge Maria Luisa Pieri, responsabile Fismo-Confesercenti Cesenate -, le raccomandazioni rimangono le stesse di sempre: per i commercianti attenersi alle date previste ed evidenziare il prezzo originario, la percentuale di sconto e il nuovo prezzo su tutti i prodotti; per i consumatori frequentare i negozi abituali dove si conoscono prodotti e prezzi reali e quindi la veridicità degli sconti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento