Giovedì, 16 Settembre 2021
Economia

Saldi estivi al via, Confcommercio: "Ogni famiglia spenderà in media 171 euro"

” Ogni famiglia- rimarca il direttore Confcommercio Giorgio Piastra -, secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio, spenderà in media 171 euro, 74 euro pro capite per l’acquisto di capi scontati"

Sabato tre luglio si avvia la stagione dei saldi estivi anche nel Cesenate così come in tuta l’Emilia Romagna.” Ogni famiglia- rimarca il direttore Confcommercio Giorgio Piastra -, secondo le stime dell’Ufficio Studi di Confcommercio, spenderà in media 171 euro, 74 euro pro capite per l’acquisto di capi scontati. Dopo l’annus horribilis, l’auspicio è che riparta la corsa allo shopping. C’è tanta voglia di libertà e di ritorno ad una nuova normalità. E, dopo un lungo periodo di restrizioni, i saldi estivi rappresentano un’occasione importante per recuperare il tempo perduto e rinnovare il guardaroba per le vacanze, acquistando anche a prezzi convenienti””.

“L’attesa è di consumi - mette in luce il direttore Piastra - in crescita rispetto allo scorso anno e anche di “una conferma del trend degli acquisti nei negozi di prossimità, dopo il forzato ricorso al web. In questo senso attendiamo dal Governo una forte presa di posizione per l’introduzione di un’imposta minima globale sui ricavi dei colossi del web nei Paesi in cui operano. È una soluzione fondamentale per riequilibrare i rapporti di forza in un mercato che non può rimanere senza regole. Occorre dare certezze alle imprese per garantire i valori della nostra società, della nostra tradizione, della nostra economia e dei nostri territori, ma soprattutto per rendere più stimolante, sostenibile e reale la relazione sociale tra le persone”.

“I saldi estivi sono una festa delle città e dei paesi e un ulteriore passo avanti - aggiunge Piastra - verso il rientro all’auspicata normalità, nella speranza di poter lasciar presto e definitivamente alle spalle l’emergenza sanitaria che ha caratterizzato questi ultimi 18 mesi. Il settore moda, così rappresentativo nella rete distributiva cesenate, ha vissuto dei mesi difficilissimi, sostanzialmente dimenticato dai vari ristori e sostegni, e conseguentemente l’andamento della stagione dei saldi estivi sarà determinante per il futuro di tante imprese. Ci piace pensare che il peggio sia alle spalle e, mantenendo alta l’attenzione verso ogni precauzione sanitaria, i negozianti sono pronti a proseguire nella strada della ripartenza offrendo i consueti standard di qualità, servizio e convenienza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saldi estivi al via, Confcommercio: "Ogni famiglia spenderà in media 171 euro"

CesenaToday è in caricamento