menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Saldi estivi: a Cesena shopping con intrattenimenti, concerti e spettacoli

Le regole e i consigli per gli acquisti sono quelli consueti (esposizione del cartellino con il prezzo di partenza, lo sconto e il prezzo finale)

Conto alla rovescia per l'apertura dei saldi estivi, che inizieranno sabato per proseguire per i successivi 60 giorni. Per l’effettuazione delle vendite di fine stagione valgono le consuete regole di divieto delle vendite promozionali nei 30 giorni antecedenti l’apertura dei saldi. In tutto il territorio dell’Emilia Romagna, quest’anno, verranno intensificati i controlli per far rispettare questa norma, con tolleranza zero verso i trasgressori i quali saranno puniti con severe sanzioni.

“Da un’indagine effettuata dall’Osservatorio Confcommercio cesenate su 80 imprese del comprensorio - rimarca il direttore Giorgio Piastra - l’incidenza dei saldi estivi sulle vendite totali dell’anno ammonta mediamente al 12% e l’acquisto medio di prodotti a saldo per famiglia è di 280 euro, mentre l’acquisto medio di prodotti a saldo per persona si attesta su 100 euro. La crisi ancora morde sul fronte dei consumi, perciò i saldi rappresentano, comunque, un’importante occasione per le famiglie maggiormente interessate agli sconti che si attesteranno attorno al 40%. A Cesena e in tutto il comprensorio i saldi storicamente rappresentano una opportunità di acquisto per un pubblico ampio e fidelizzato e contribuiscono ad alimentare il flusso urbano anche durante i mesi caldi dell’estate. Verranno inoltre promosse durante il periodo dei saldi estivi varie iniziative dei commercianti con intrattenimenti, concerti e spettacoli per contribuire ad aumentare l'attrattività urbana dei nostri territori”.

“La nostra rete distributiva - aggiunge il presidente Confcommercio cesenate Corrado Augusto Patrignani - è  ricca di negozi di vicinato ed è bene affidarci ai commercianti con cui si instaura un rapporto di fiducia con conseguente vantaggio sia per il consumatore a caccia dell’affare che può acquistare a prezzi vantaggiosi, sia per il commerciante che cerca di far quadrare i bilanci con gli incassi dei saldi dopo un inverno e una primavera non facili; se i negozi lavorano anche i centri commerciali naturali restano “vivi” e quindi frequentati da residenti e da turisti. Confcommercio, pertanto, come spesso ha fatto in passato invita a comprare “cesenate”, per sostenere il comparto dei piccoli negozi”. Le regole e i consigli per gli acquisti sono quelli consueti (esposizione del cartellino con il prezzo di partenza, lo sconto e il prezzo finale). Per i capi di abbigliamento accertarsi che la composizione eventualmente dichiarata nel cartellino d’accompagnamento corrisponda a quella dell’etichetta vera e propria del prodotto, evitare capi che non hanno l’etichetta di composizione e preferire quelli che hanno anche l’etichetta di manutenzione ovvero le istruzioni per il lavaggio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento