menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gara di ricette con pera cocomerina: trionfa il Rifugio Biancaneve

isto il successo della iniziativa e l’interesse suscitato tra il pubblico e gli operatori, gli organizzatori e i responsabili Slow Food hanno espresso il proposito di pensare e preparare una nuova sfida per il prossimo anno

Successo per la gara di ricette a base di pera cocomerina. La giuria ha giudicato ottimi tutti i piatti preparati dai ben 10 ristoranti – soprattutto della zona - che si sono messi in gioco, domenica in occasione della tredicesima “Sagra della Pera Cocomerina”, che si è svolta a Ville di Montecoronaro, frazione del Comune di Verghereto. I 10 ristoranti, selezionati dalla Associazione Pro Ville, organizzatrice della Sagra, erano: Al Valico, di Piantrebbio di Verghereto (Carpaccio di manzo dell’Appennino, Pera Cocomerina, more e pecorino); Appennino Nord, di Alfero (Torta della nonna alla Pera Cocomerina); Bellavista, di Balze (Semifreddo alla Pera Cocomerina); Cantina Diva, di Bagno di Romagna (Salmì estivo di cinghiale); Fumaiolo Paradise Hotel, di Balze (“Picche” di Pera Cocomerina); La Rotonda, di Balze (Semifreddo al cuore di Pera Cocomerina); La Boscaiola, di Riofreddo (Insalata di formaggi e Pera Cocomerina e Carpaccio di lombetto di Mora Romagnola con marmellata); La Pergola, di Pieve Santo Stefano (Tagliata in Agrodolce); La Straniera, di Riofreddo – vincitore dell’edizione 2014 (Torta di formaggio con chutney di Pera Cocomerina); Rifugio Biancaneve, di Balze-Monte Fumaiolo (Filetto biologico alla Pera Cocomerina).

A giudicare era una giuria composta da Alessandra Bazzocchi, cuoca e patronne dell’Osteria La Campanara, di Galeata (“chiocciola” di Osterie d’Italia e partecipe all’Alleanza tra Cuochi e Presìdi Slow Food – ha da sempre in carta piatti a base di Pera Cocomerina); Giorgia Canali, fiduciaria Slow Food Cesena; Emanuele Gabiccini, assessore del Comune di Verghereto; Gianpiero Giordani, responsabile Slow Food del Presìdio della Pera Cocomerina e coordinatore regionale per l’Emilia-Romagna della guida Slow Food Editore “Osterie d’Italia”; Luca Toni, collaboratore della guida “Osterie d’Italia” e membro del Comitato di Condotta di Slow Food Cesena; Guido Zanoni, responsabile del progetto Presìdi di Slow Food Emilia-Romagna e collaboratore della guida “Osterie d’Italia”. Una sfida serrata che alla fine ha visto vincere il piatto del Rifugio Biancaneve, di Balze-Montefumaiolo. La premiazione è stata effettuata dal vicesindaco di Verghereto, Fedele Camillini. Visto il successo della iniziativa e l’interesse suscitato tra il pubblico e gli operatori, gli organizzatori e i responsabili Slow Food hanno espresso il proposito di pensare e preparare una nuova sfida per il prossimo anno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Piccoli ma sorprendenti: i musei più curiosi dell'Emilia Romagna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento