Rivoluzione ai Giardini Savelli, il chiosco diventa il nuovo polo del food cesenate

"E' una gran bella sfida. Stiamo lavorando di concerto con l'architetto per dare forma a quello che ci piacerebbe diventasse un polo di attrazione importante della città"

Ha tutte le caratteristiche per diventare uno dei principali poli del divertimento cesenate. Del resto i Giardini Savelli, con chiosco e piadina, lo erano già da anni grazie all'ottimo lavoro di squadra svolto dai ragazzi di Trilogy, ma ora con una ristrutturazione dell'intera area e la costruzione di un nuovo fabbricato, che fungerà da un ristorante molto particolare, la zona lungo via Carducci potrebbe raccogliere ancora più giovani e famiglie nelle calde serate estive. E forse non solo d'estate. Infatti si sta lavorando per realizzare un'area che, destagionalizzata, possa funzionare anche d'inverno con aree riscaldate e protette dal maltempo.

Una vera rivoluzione nello spazio che si snoda davanti alle mura antiche di Cesena e che, da secoli, continua a mantenere tutta la sua magia.

La gestione dell'area - che è pubblica - è della "29 anni Srl" (costituita da tre privati: Luca Mancini, Visani e Fapi distribuzione) grazie alla formula del project financing, mentre a gestire le strutture che verranno inaugurate e aperte in primavera sarà la Just On Drop (Snc), una società formata da Jonathan, Nicola, Dario e Mattia, ragazzi esperti del settore che già gestiscono il locale "Cené" a Cesena, fanno formazione nel settore del beverage e sono specializzati nell'allestimento di bar e nell'organizzazione di catering beverage di eventi e matrimoni.

"E' una gran bella sfida - spiega Mattia - Stiamo lavorando di concerto con l'architetto per dare forma a quello che ci piacerebbe diventasse un polo di attrazione importante della città. La nuova struttura, che chiamiamo chiosco ma che in realtà è una struttura chiusa di una sessantina di metri 40 per il pubblico, 20 per la cucina) con vetrate che in estate possono restare aperte ma in inverno proteggeranno dal freddo, nella nostra idea potrà essere utilizzata almeno per una decina di mesi all'anno. Proprio a Natale potrebbe diventare un'area con un'atmosfera festosa dove trascorrere pomeriggi e sere, con una bella pista di pattinaggio, musica e gli alberi decorati".

Dal punto di vista del verde nulla verrà abbattuto. L'intervento, che si limiterà a spostare i giochi dei bambini dietro al chiosco della piadina e in quell'area realizzare il nuovo chiosco, prevede che gli alberi a basso fusto esistenti da quella parte siano spostati. "Anzi - aggiunge Mattia - noi vorremo creare un'ulteriore zona verde tra il chiosco attuale e il nuovo chiosco, una specie di piccolo e suggestivo prato dove i cesenati possano sedersi a terra, su grandi cuscini, e fare un picnic appoggiandosi a tavolini bassi".

Attorno al nuovo polo del food cesenate gireranno circa una ventina di persone. E, tra l'altro, proprio oggi sui Social la Just One Drop ha pubblicato una ricerca di personale. "Su alcune figure siamo molto preparati e pronti - continua Mattia - anche perché da anni facciamo formazione di beverage. Su altre figure, invece, dobbiamo cercare di formare la squadra migliore e, se vogliamo dare la nostra impronta, dobbiamo muoverci in anticipo. Cerchiamo persone per il servizio sala, per servizio cucina, per la caffetteria la mattina, fino a personale delle pulizie. Non abbiamo un numero preciso. Intanto partiamo. Anche perché la nostra idea è che il cliente potrà sedersi dove vuole e noi gli serviremo quello che chiede, che sia piadina, uno spritz o un piatto specifico".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Qualche anticipazione sul genere di cucina? "Beh, non possiamo dire nulla. Di sicuro sarà una novità, una proposta che a Cesena ancora non c'è. Diciamo che non proporremo piatti della tradizione, lavoremo strizzando un po' l'occhio all'internazionalità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ragazzi cacciati perché autistici", l'area di servizio si scusa: "Un equivoco, vogliamo fare una donazione"

  • Il virus torna a preoccupare nel Cesenate, cinque casi nelle ultime 24 ore

  • A Cesena in arrivo due nuovi T-Red, quasi 1000 multe per il superamento della linea d'arresto

  • "Come al mare ma in riva al fiume", esordio per la 'spiaggetta' lungo il Savio

  • Morsa da un cane libero in un giardino pubblico, sfilza di sanzioni per il proprietario

  • Coronavirus, tre nuovi casi nel Cesenate: due rientrati da paesi dell'Est-Europa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento