Martedì, 26 Ottobre 2021
Economia

"Riscoprire il profumo del pane fresco", anche nelle scuole la campagna di sensibilizzazione di Cna

La filiera agroalimentare deve diventare sostenibile, migliorando la competitività delle aziende, le loro prestazioni climatico-ambientali, la qualità delle produzioni

Dal 1981 ogni anno il 16 ottobre si festeggia la Giornata Mondiale dell'Alimentazione, organizzata dalla FAO. Dal 2006, è stato istituito nello stesso giorno il World Bread Day, ovvero la Giornata Mondiale del Pane, una giornata per celebrare il pane al fine di incoraggiare le persone al consumo e promuovere la cultura del pane fresco. La giornata si collega strettamente alla Strategia sull'economia circolare "Dal produttore al consumatore" (Farm to Fork), fulcro dell'iniziativa Green Deal europeo, che punta a un nuovo e migliore equilibrio fra natura, sistemi alimentari, biodiversità e circolarità delle risorse.

La filiera agroalimentare deve diventare sostenibile, migliorando la competitività delle aziende, le loro prestazioni climatico-ambientali, la qualità delle produzioni. I prodotti agroalimentari italiani ed europei sono uno standard globale in termini di salute, sicurezza e caratteristiche nutrizionali. Questo è il risultato di anni di politiche dell'UE volte a proteggere la salute umana, animale e vegetale, che hanno un impatto sui comportamenti di consumo alimentare e sulla nutrizione.

In questa ricorrenza CNA Forlì-Cesena, in sinergia con CNA Emilia Romagna, vuole lanciare, per il quarto anno consecutivo, azioni di promozione ed iniziative per valorizzare la produzione del pane fresco, realizzate nell'ambito del progetto cofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna "il pane fa tendenza 2021" - Azioni per la valorizzazione del pane e dei prodotti da forno artigianali della Regione Emilia-Romagna (di cui all'art. 6 della Legge Regionale 17 novembre 2017 n.21 - annualità 2021 CUP E49J21006850009).

"Ti Voglio Pane" è il nome che è stato scelto e proposto anche quest'anno per la campagna di sensibilizzazione, che verrà lanciata in occasione della giornata del pane, per promuovere e valorizzare il consumo consapevole del pane fresco e dei prodotti da forno artigianali tra i cittadini dell'Emilia-Romagna, specialmente tra bambini, giovani e famiglie. L'obiettivo è duplice: da un lato promuovere la conoscenza di cosa significhi degustare i prodotti da forno e il pane fresco artigianale, alimento antico, semplice, buono, naturale, che nasce dall'impasto di acqua e farina fino alla cottura, fatto in giornata senza conservanti e senza interrompere la lavorazione; dall'altro focalizzare l'attenzione sulla maestria della manifattura artigiana che pervade la produzione del nostro territorio nel settore della panificazione e del dolciario.

Il fornaio produce ogni giorno il pane fresco con passione e seguendo la tradizione. Da qui la cultura panaria regionale, con le sue caratteristiche e qualità uniche.

"Nei mesi di ottobre, novembre e dicembre - commenta il Presidente di mestiere Dolciari Panificatori CNA Forlì-Cesena Mirko Castellucci - organizzeremo diverse iniziative territoriali di promozione attraverso la realizzazione di azioni di diffusione locale, eventi di degustazione, dimostrazioni sulla produzione del pane fresco e dei prodotti da forno da parte degli artigiani panificatori e di altre iniziative a tema. Parte importante degli eventi territoriali - conclude Castellucci - sarà dedicata al coinvolgimento delle scuole del territorio: la cultura del pane fresco da trasmettere ai ragazzi è un progetto in cui crediamo fortemente. Gli insegnanti saranno coinvolti in iniziative seminariali organizzate con esperti, che forniranno dei veri e propri kit didattici su argomenti come la nutrizione, la cultura gastronomica, la valorizzazione dei mestieri, le esperienze sensoriali e la cultura del cibo e del pane fresco.
Alto valore aggiunto del progetto sarà dato dal coinvolgimento di tutti i territori della regione, che permetterà di unire simbolicamente oltre 400 panificatori artigiani emiliano-romagnoli, che saranno partecipi delle iniziative e organizzeranno degustazioni all'interno di eventi territoriali dedicati all'agroalimentare. I panificatori si metteranno in gioco, soprattutto nel rapporto con le scuole, alle quali verrà data l'opportunità di conoscere meglio l'arte dei fornai".

Il progetto troverà il suo compimento in un evento conclusivo in cui interverranno insieme a CNA Emilia-Romagna, la Regione Emilia-Romagna, le associazioni, i panificatori e le scuole del territorio. Durante l'evento verrà presentato il cartellone di tutte le iniziative realizzate in regione grazie al progetto "Ti voglio Pane" e verranno lanciate idee e spunti per poter continuare a mantenere vivo il progetto ed a valorizzare la cultura del pane fresco e l'abilità e l'arte del fornaio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Riscoprire il profumo del pane fresco", anche nelle scuole la campagna di sensibilizzazione di Cna

CesenaToday è in caricamento