Rimborso Tares, arrivano gli assegni: interessati 4mila cesenati

Dopo il conguaglio avvenuto nel giugno scorso, è stato stilato l'elenco degli aventi diritto al rimborso previa verifica di eventuali mancati pagamenti

Sono in corso di recapito in questi giorni gli assegni di rimborso del credito maturato sulla Tares 2013. Interessati al provvedimento circa 4000 i contribuenti cesenati. Fra loro ci sono quelli che, per vari motivi, hanno pagato un importo superiore rispetto ai dati effettivi della loro utenza (ad esempio, numero degli occupanti o calcolo dei metri quadrati), ma anche  titolari di utenze domestiche e aziendali che avevano maturato il diritto ad agevolazioni per la raccolta differenziata e il compostaggio (come, ad esempio, chi ha conferito quantitativi di materiale da differenziare all’isola ecologica).

“E’ un bel segnale – sottolinea il sindaco Paolo Lucchi – premiare con il senso di responsabilità dei cittadini che, in una logica di salvaguardia dell’ambiente, si impegnano direttamente sul fronte della raccolta differenziata, e mi auguro che siano sempre di più a comportarsi in questo modo”. Dopo il conguaglio avvenuto nel giugno scorso, è stato stilato l’elenco degli aventi diritto al rimborso previa verifica di eventuali mancati pagamenti. Sono stati quindi emessi gli assegni che sono stati inviati da Hera per conto del Comune. Gli assegni dovranno essere riscossi entro 90 giorni dall’emissione.

Un numero verde a disposizione per informazioni - Per ulteriori informazioni o chiarimenti Hera mette a disposizione un numero verde dedicato alla Tares, 800.999.004, che offre risposte chiare ed aggiornate relative a questo tributo ed è a disposizione dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 22 e il sabato dalle 8 alle 18. In alternativa, ci si può rivolgere agli sportelli clienti di Hera sul territorio (l’elenco è consultabile sul sito www.gruppohera.it/sportelli).

SEGUITECI SU FACEBOOK, CLICCATE SU "MI PIACE":

FB-CT-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

Torna su
CesenaToday è in caricamento