menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Le reti d'impresa funzionano": parola degli artigiani della meccanica cesenate

“Il fattore principale del successo di questa formula delle reti di’impresa - ha rimarcato Picone - è costituito dalla fiducia tra imprese che si conoscono e già collaborano"

"La rete d’imprese nel settore della meccanica funziona ed è un valido antidoto contro la crisi, nonché una buona prassi nel settore dell’innovazione". Lo ha rimarcato l’imprenditore cesenate Mario Picone, che ha portato la testimonianza della rete Coneng all'iniziativa di Eber e Fondartigianato sul progetto a supporto delle imprese della subfornitura, nell’ambito dell'iniziativa "Nuove filiere per andare oltre la crisi".

Oltre a Picone, titolare di Meccanica 2000 Snc, Mario Picone nonché componente del consiglio direttivo di Confartigianato e presidente regionale Confartigianato filiera meccanica della rete d’impresa nel settore della subfornitura fanno parte  anche altre due imprese di Confartigianato, Mancini Mec-Service Snc di Alex Mancini e MPC Srl di Stefano Soldati. “Il progetto – ha illustrato Picone - è stato promosso da Eber regionale e Fondartigianato, con l’obiettivo di sostenere le imprese del comparto meccanico in questa nuova fase di trasformazione e si spera, di rilancio del sistema manifatturiero regionale. In tale contesto è stata condotta un’indagine che ha coinvolto 298 imprese della filiera meccanica regionale, dove sono stati approfondite tre tematiche: reti di imprese, mercato e internazionalizzazione e introduzione di strumenti di Ict.”

“Il fattore principale del successo di questa formula delle reti di’impresa - ha rimarcato Picone - è costituito dalla fiducia tra imprese che si conoscono e già collaborano, che ha agevolato l’ampliamento della propria capacità contrattuale, tramite l’integrazione produttiva che può consentire di coprire per alcuni committenti, l’intero ciclo del prodotto finito. In questo senso abbiamo già riscontrato concreti vantaggi. Il vantaggio oltre che di attrazione di maggiori commesse di lavoro, è anche di tipo competitivo. La possibilità di poter avere un unico sistema informativo, semplifica e migliora l’approccio organizzativo aziendale, tant’è che Coneng sta già passando al secondo step di sviluppo: la collaborazione con altre reti già sviluppate nel settore della meccanica di produzione, e lo sbarco in un progetto imprenditoriale di sviluppo di un prodotto innovativo. In questo contesto sono stati utili i supporti sia di Confartigianato che della Camera di Commercio di Forlì-Cesena, nell’agevolare la start-up della rete".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento