menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ragioneria raccontata da Babbi e Bernacci: particolare open night al Serra

Sul filo anche delle emozioni e dei ricordi, ma in primo luogo dall'osservatorio privilegiato della dirigenza della rappresentanza e dell'imprenditoria, Stefano Bernacci, 54 anni, segretario di Confartigianato Federimpresa Cesena e Gianni Babbi, 57, direttore marketing dell'impresa dolciaria Babbi, sono stati ospiti e testimonial d'eccezione

Sul filo anche delle emozioni e dei ricordi, ma in primo luogo dall'osservatorio privilegiato della dirigenza della rappresentanza e dell'imprenditoria, Stefano Bernacci, 54 anni, segretario di Confartigianato Federimpresa Cesena e Gianni Babbi, 57, direttore marketing dell'impresa dolciaria Babbi, sono stati ospiti e testimonial d'eccezione di un singolare e affollato open night dell'istituto tecnico economico Serra, di fronte ad allievi di terza media e genitori alle prese con la scelta della futura scuola superiore.

Altri ospiti Francesco Collini del Gruppo Collini Consulting e Pier Domenico Ricci, dottore commercialista, consigliere dell’ Ordine dei Dottori. Ha aperto la serata la preside Susi Olivetti. Bernacci e Babbi, come anche Collini molti anni dopo, hanno frequentato Ragioneria negli anni Settanta, quando gli iscritti erano circa duemila, e al Serra sono rimasti molto legati affettivamente perché e hanno ripercorso le loro esperienze scolastiche, rimarcando l'efficacia della preparazione e l'impronta formativa ricevuta, affinata poi all'Università con la laurea in Economia Commercio e nelle rispettive brillanti carriere.

"I profili oggi si sono ammodernati e diversificati (corsi di Amministrazione, Finanza e Marketing, Sistemi Informativi aziendali, Relazioni Internazionali per il marketing ,Indirizzo turismo) rispetto al passato ma la forza dell'istituto è quello di una solida base formativa che concorre a formare un perito flessibile, pronto ad operare in più settori, non solo quello tradizionale contabile. "Ai nostri tempi – ha detto Bernacci – non appena finita la maturità tanti  trovavano posto subito, in banca, nelle imprese oppure facevano i concorsi per entrare in Comune. Altri si iscrivevano a Economia e Commercio per fare i commercialisti. Io avrei voluto fare il liceo scientifico, ma i miei genitori ritennero che era più sicuro fare una scuola che desse la possibilità di trovare lavoro. Ebbero ragione loro, poi con l'Università ho completato il mio percorso". "Sono un selezionatore anomalo - ha raccontato Bernacci -: quando faccio i colloqui di lavoro non somministro test e non guardo troppo il curriculum. Preferisco provare di capire se il ragazzo può e vuole lavorare in squadra inserendosi nel progetto e sapendo gestire le relazioni. Nei curricula è bene scrivere sempre se si fa volontariato, o un'esperienza formativa come gli Scout o altri movimenti, molto utili a formare la persona".

"Nella nostra impresa ci sono molti ragionieri – ha detto Gianni Babbi - impegnati in più settori, non solo quello tradizionale della contabilità. Abbiamo anche vari stagisti, perché la Babbi è sempre stata molto aperta al mondo della scuola. Questa scuola prepara bene sia per entrare nel mondo del lavoro sia per proseguire gli studi. Io ripeteri oggi la stessa scelta". 

Francesco Collini è stato anch'egli studente del Serra, dove trovò ispirazione per la sua attività professionale nel settore dei prodotti per la navigazione sicura in rete. Piero Ricci, commercialista e docente del Serra, ha rimarcato che una abilità importante in chi entra nel mondo del lavoro è la praticità, la capacità e la rapidità di sbrigarsela nelle varie situazioni e una scuola moderna contribuire a formarla. Il Serra è una scuola molto aperta al mondo delle imprese e al territorio con numerose iniziative: se ne è parlato dopo l'incontro con le famiglie e gli studenti tra gli ospiti e la preside Susi Olivetti toccando anche il tema della riforma della buona scuola e del raccordo con il mondo del lavoro attraverso stages e tirocini  implementati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento