Nuovo ospedale di Cesena, Legacoop: "Tempi certi e coinvolgimento dell'economia locale"

E' quanto afferma il presidente di LegaCoop Romagna, Guglielmo Russo.

"L’approvazione da parte della conferenza dei sindaci del piano di riassetto della rete ospedaliera romagnola segna un passaggio fondamentale per il futuro della nostra sanità pubblica. È un argomento che interessa in primo luogo i cittadini, che vedranno qualificata l’offerta a livelli sempre più alti, ma riguarda anche l’economia e l’assetto di tutto il territorio". E' quanto afferma il presidente di LegaCoop Romagna, Guglielmo Russo.

"L’obiettivo primario, naturalmente, è l’interesse dei pazienti ad avere la migliore assistenza e il miglior livello di servizi possibile, ma occorre che il dibattito pubblico sia improntato alla massima trasparenza sul fatto che si tratta di una straordinaria opportunità anche per tutto il sistema delle imprese locali - afferma Russo -. La costruzione del nuovo ospedale di Cesena comporterà un investimento stimato in circa 200 milioni di euro, il più alto dei prossimi anni in Romagna, e andrà a modificare gran parte del tessuto urbanistico della città, la viabilità e il trasporto pubblico locale. In questo momento, nel territorio provinciale e non solo, non esistono altri esempi di questo tipo. Vista la rilevanza anche sociale chiediamo che tale investimento sia oggetto di una programmazione partecipata".

Legacoop Romagna, continua Russo, "ritiene necessario che nel confronto istituzionale e nei luoghi deputati alla rappresentanza politica delle città siano inseriti anche questi argomenti: il tessuto delle imprese di questo territorio può contribuire nel suo insieme al raggiungimento degli obiettivi del piano sanitario? È possibile garantire tempi certi per la realizzazione e la pianificazione degli investimenti? Si può avere massima attenzione affinché le imprese del territorio possano partecipare alle commesse, a parità di condizioni e nell'assoluto rispetto della legalità?".

"Da parte nostra non abbiamo dubbi di essere titolati a partecipare a questo ragionamento, sia per la qualità tecnologica e organizzativa che esprimono le imprese associate, sia per il radicamento del movimento cooperativo e per il contributo che esso ha fornito in questi anni alla “tenuta” del tessuto sociale - conclude -. In anni non facili le aziende associate a Legacoop Romagna continuano a dare occupazione stabile a circa 27mila persone e garantiscono un presidio di certezza e solidarietà, nel rispetto dei contratti e delle regole".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una passione grande per il Cesena, Savignano piange il suo barista: "Un tifoso vero"

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Autoerotismo in giro per la città: 15enne nei guai, diverse donne spaventate

  • Schianto tra due auto in galleria nel cantiere in E45: un ferito grave

  • Scontro all'incrocio, un'auto si cappotta e l'altra finisce contro il palo: tre feriti

Torna su
CesenaToday è in caricamento